Inler: “I tifosi sono il simbolo delle nostre vittorie”

Il centrocampista svizzero: "Il Cagliari sarà un avversario tosto"

Il giro del mondo. Cioè d’Europa, partendo dalla città. Gokhan Inler fa la trottola. Una trottola felice, contenta, vincente come il Napoli che incanta. Saluti a mano aperta, con tutte e cinque le dita in vista. Tante quanto sono le vittorie consecutive infilate dagli azzurri: « Siamo forti. E possiamo giocarcela con tutti».

CHE GIOIA- E allora, Go-Gokhan. Il sorriso è quello dei tempi migliori. E’ caldo come il sole che ieri ha salutato la città e ha anche bagnato il suo pomeriggio libero: pa«nico in centro, in pieno pomeriggio, e bagno di folla per il giocatore che passeggiava placidamente. La calma di chi sa che le cose girano per il verso giusto: «Siamo molto soddisfatti, perché anche non giocando molto bene siamo riusciti a guadagnare altri tre punti molto importanti». Lo sguardo dritto nella telecamera di Sky irradia luce. Inler è felice. Ma non deve finire così. «Siamo solo all’inizio». 
TERZO POSTO- Sì, il percorso è lungo, lunghissimo, e gli incroci pericolosi sono tre: il campionato, certo, e poi la Coppa Italia e la Champions. Con ordine (sparso): traguardo numero uno, il terzo posto e dunque il diritto di inchinarsi ancora una volta al cospetto della regina delle competizioni continentali. « Sicuramente ci crediamo e l’entusiasmo pazzesco della gente è il simbolo delle nostre intenzioni: l’importante, però, è rimanere sempre con i piedi per terra e lavorare ogni giorno di più. Procediamo per gradi, però: pensiamo innanzitutto al Cagliari. Abbiamo la possibilità di continuare a raccogliere risultati importanti, non abbiamo alcuna intenzione di fermarci». 
FOLLIA DEI CAMPIONI – Sacrosanto, Gokhan. Vero, verissimo. E anche Mazzarri pretende che i suoi ragazzi ragionino giorno per giorno. Però la follia dei campioni, la follia della Champions, non può passare inosservata. Proprio come il campeggio notturno davanti al San Paolo: «Dopo la bella notte di Vila-Real, tutti i tifosi vogliono essere presenti allo Stamford Bridge. Voglio ringraziarli, sono immensi, e tra l’altro la loro passione ci dà una carica immensa: vuol dire che sono consapevoli che abbiamo una squadra forte, in grado di giocarsela con tutti o quasi. Sì, possiamo tenere testa a chiunque». 
LA CRESCITA – Di certo la partita di Parma, che Inler stesso ha riconosciuto complessa, ha spiegato che il Napoli è tornato in piena forma. In piena corsa: non ha giocato come nelle ultime giornate, vero, però ha vinto. E chi vince ha sempre ragione: « Sì, è proprio così: anche non giocando bene siamo riusciti a vincere una sfida delicatissima e importantissima. Certo, bisogna dire che tanti giocatori erano reduci dagli impegni con le nazionali e che tra l’altro per la prima volta abbiamo giocato alle 12.30 dopo una serie di notturne. E’ chiaro, comunque, che possiamo fare meglio».  Lui, invece, è tornato a dominare: « Stiamo provando a essere sempre tutti pronti per il bene del Napoli. Io guardo alla squadra, non a me stesso». 
IL FUTURO – Non resta che continuare così, allora. Servirà il miglior Napoli per una settimana almeno. Il Chelsea è un chiodo fisso, no? « Bisogna giocare come sempre, fino all’ultimo istante, come una squadra affamata. Forte e concentrata sia in fase offensiva sia in fase difensiva. Senza concedere niente e provando a sfruttare il nostro attacco micidiale. Lavezzi? Fondamentale per noi: sono contentissimo per lui, sta vivendo uno splendido momento anche sotto il profilo dei gol».  Bene, no? «Sì, ma ripeto: ora basta parlare e sotto a lavorare per preparare la partita con il Cagliari, un avversario molto tosto».  Agli ordini.
Fonte: Corriere dello Sport
La Redazione
A.S.
Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.