Inter, Spalletti: “Abbiamo bisogno di continuità. Le grandi hanno individualità e collettivo…”

Inter, Spalletti: “Abbiamo bisogno di continuità. Le grandi hanno individualità e collettivo…”

Luciano Spalletti, tecnico dell’Inter, parla alla vigilia della sfida contro il Bologna. “D’Ambrosio e Dalbert sono recuperati. In generale tutta la squadra, ma in quel campo di Crotone si fa fatica, superaiore alla media. oggi però tutti i ragazzi erano adeguati, non credo di aver problemi”.
Su Icardi: “Gli ho fatto i complimenti ma ha margini di crescita. In area è quasi impossibile, è serpentesco. Se palleggia qualche volta in più col centrocampo per stanare il difensore, è un di più che non gli può togliere niente a livello di numeri”.
Sull’Inter: “La squadra ha ancora bisogno di tracciare il suo percorso, curva dopo curva. Ne troveremo tante. Mi interessa che la squadra sappia di non essere pronta per il pilota automatico. Il Crotone è stato bravo e noi altrettanto, tirando fuori qualcosa di personale come Handanovic”.

Sul portiere sloveno. “La Juventus ha vinto campionati con le parate di Buffon e l’Inter ha un portiere di valore assoluto”.
Su Joao Mario e Brozovic. “Mi piacciono i centrocampisti capace di ruotare continuamente, non la mediana statica che dà vantaggi all’avversario. Tutti e due hanno le qualità per giocare sulla trequarti ma anche Candreva e Perisic”.
Sulla Serie A divisa in due. “Aggiungo nella parte alta, oltre alle note, anche Torino e Sampdoria. Ci sono giovani talenti, bisogna avere il coraggio di trovarli, di farli giocare. Le grandi squadre hanno individualità e collettivo, il gioco è più difficile rispetto ad anni fa. Ora contano molto di più i dettagli”.

Sulla mediana. “E’ difficile far nomi e dire chi giocherà col Bologna. I tempi valgono anche per me, ho bisogno di pensare e di valutare tutto”.
Sulle grandi che non perdono con le piccole: “Non devi sbagliare una mossa, penso alle gare contro Crotone e Spal. A volte la big rischia presunzione, magari in modo inconscio. Le individualità emergono solo se sei organizzato, la trappola è sempre dietro l’angolo in Italia”.

Sugli scontri diretti. “Ci sono partite che danno entusiasmo ed euforia, è chiaro che le vittorie in queste partite ti danno certezze ma non ci deve essere troppa euforia. La vittoria va meritata: il Bologna viene da sconfitte ma hanno reso difficile la vita al Napoli. Icardi e Perisic? Devono stare dentro la squadra, non prendersi solo gol ed elogi”.

Su Dalbert. “Ha qualità: corsa, piede, fase difensiva fatta di contatto e non solo di posizione. Siamo tranquilli. Si è mostrato a volte timoroso di mettere in mostra le sue qualità per essere ligio alle nostre richieste. Ha mostrato troppo timore ma invece era troppo concentrato”.
Su Cancelo. “Se non c’è necessità si tenderà a dargli giorni di lavoro in più. Lui ha voglia di tornare”.

Fonte: Tmw


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google