Intrigo Lavezzi. Ora lo vuole anche l’Inter

I nerazzurri rischiano di perdere Etò’o: sarebbero pronti ad offrire Pandev e 25 milioni.

 

De Laurentiis pubblicamente elogia Pepito Rossi indicandolo come obiettivo di mercato ma nello stesso tempo ribadisce che il Pocho andrebbe via solo di fronte a un’offerta pari all’entità della clausola rescissoria: 32 milioni. E Lavezzi? In Sardegna per gli ultimi spiccioli di vacanza: il rientro slitterà di altre 24 ore, domani sarà a Napoli e comincerà direttamente gli allenamenti a Castelvolturno.
Già, la vacanza in Sardegna, ultimo motivo della frizione tra il presidente e il Pocho. O meglio d’incomprensione tra De Laurentiis con il tecnico Mazzarri e il direttore sportivo Bigon in merito alla vicenda Lavezzi, il patron avrebbe voluto essere informato prima sul supplemento di vacanze richieste dal Pocho. «Le dichiarazioni di De Laurentiis? Le vedo positive e rassicuranti in merito al futuro del mio assistito», ha detto Mazzoni, l’agente dell’argentino che lo avvicina ancora di più al Napoli.
Ritorno sotto la luce dei riflettori, quello del Pocho. Fa parte del copione, rientra nelle caratteristiche del personaggio e nella sua storia. I sette giorni di vacanza in più potrebbero cambiare nuovamente lo scenario: De Laurentiis ha sempre dichiarato che si priverebbe del Pocho solo se arrivasse un’offerta piena di 32 milioni, neanche un euro in meno e che se partisse il Pocho lo sostituirebbe con un top player. In questo senso l’operazione con l’Inter non risponderebbe a tutti i requisiti richiesti da Napoli anche perché l’ingaggio di Pandev sfora il tetto stipendi del club azzurro. E poi Corsi, il procuratore dell’attaccante nerazzurro, ha dichiarato che il suo assistito resterà al cento per cento all’Inter. Però l’ultimo strappo potrebbe anche spingere il patron a scegliere una strategia diversa. Su Lavezzi restano vive tutte le altre voci di club esteri, inglesi, spagnoli e tedeschi: Manchester City, Malaga, Atletico Madrid e Borussia Dortmund.

Fonte: Il Mattino

La Redazione

M.V.

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.