Ischia, il presidente Lello Carlino si dimette. Salta il pranzo, l’allenamento e poi…

Un pranzo saltato al ristorante da allenatore e giocatori scatena prima la protesta con l’annullamento della consueta seduta d’allenamento e poi deflagra nella crisi societaria dell’Ischia che ha portato infine alle dimissioni-lampo del presidente Lello Carlino. La tragicommedia si è consumata nel giro di poche ore ieri a Ischia, dove un episodio tutto sommato banale si è trasformato in detonatore di una crisi dai risvolti ancora imprevedibili per il futuro del club calcistico isolano. Un fulmine a ciel sereno, perché appena poche ore prima dell’annuncio dato da Carlino, la società ufficializzava l’ingresso in società (con una sostanziosa quota del 20%) e la nomina a vicepresidente dell’imprenditore spagnolo Pablo Pereiro.
Un ingresso importante quello di Pereiro, che già mercoledì Carlino aveva portato a Ischia per mostrargli la squadra e farlo assistere al trionfo in coppa Italia contro la Nocerina. Assolutamente colti di sorpresa, gli altri soci e dirigenti dell’Ischia Isolaverde. «Delle dimissioni di Lello non siamo stati informati e ne ignoriamo i motivi», confessava ieri sera il presidente onorario Dino Celentano. Muto per tutta la serata di ieri, il telefono dell’allenatore Campilongo e irraggiungibile lo stesso Carlino, è toccato al team manager Antonio Buoninconti, fornire qualche informazione ai soci allarmati. «Non avendo ricevuto direttive in merito – ha spiegato Buoninconti – ieri alle 13 ho spiegato al tecnico e ai giocatori che non sarebbero stati accompagnati a pranzo nel solito ristorante». La risposta da parte dello staff tecnico e dei giocatori è stata quella della protesta: niente allenamento pomeridiano. Da qui, l’ira di Carlino. «Era una cosa che si poteva risolvere senza problemi. È vero, non ero raggiungibile al telefono in quel momento, ma ritengo che in vista della trasferta di domenica a Teramo saltare l’allenamento sia stato un fatto veramente grave ed irresponsabile». Carlino resterà solo come sponsor dell’Ischia Isolaverde. La presidenza transita adesso nelle mani di Dino Celentano, che però ha sempre fatto sapere di non essere interessato a ricoprire la carica principale.

Fonte: Il Mattino.

La Redazione.

D.G.

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.