Italia, il ct Ventura strizza l’occhio a Jorginho ed Insigne: nel Napoli nessuno corre come loro

Italia, il ct Ventura strizza l’occhio a Jorginho ed Insigne: nel Napoli nessuno corre come loro

Una pacchia, questo Napoli, anche per il ct Ventura. Perché un Jorginho così è difficile da tenere ai margini ancora a lungo. E perché anche Lorenzo Insigne merita di rientrare nel giro dell’Italia, o quanto meno di essere preso in seria considerazione, nonostante l’allergia dichiarata al 3-5-2. I due italiani (Jorginho lo è divenuto per scelte e per discendenza) del Napoli non hanno solo piedi vellutati e cuore gonfio di genio e talento, ma sono anche uomini che in campo danno tutto quello che hanno. Non è un caso che al termine della gara del Barbera col Palermo, svettano nella classifica dei chilometri percorsi: 11.587 metri per il regista, 11.550 metri per l’esterno. Nessuno come loro tra gli azzurri.

Cosa farà Ventura? Il 6 ottobre c’è la sfida alla Spagna e subito dopo, il 9 la gara in Macedonia. Non è che sono le gare ideali per fare qualche test ed è probabile che torni a puntare sul gruppone di settembre. Ma non può Ventura chiudere gli occhi davanti a questo Napoli che sta dando spettacolo e che ruota intorno ai piedi di Jorginho. Se la scelta del ct azzurro è quella di attaccare avendo tanta qualità alla fonte del gioco, è giusto che non trascuri questo ragazzotto dalla gamba sveglia e dal cervello sempre molto attivo. A Palermo ha mandato uno squillo di tromba: ha giocato a tutto campo, libero e padrone. E Insigne? Ecco, la sua formidabile esplosione di energia a Palermo lascia capire che Ventura un occhio a Lorenzo lo deve dare per forza. Tanto è semplice notarlo, di sicuro non passa inosservato. Sì, sempre nel giro, perché un simile talento non è stato trascurato né da Prandelli e neppure da Conte, ma sempre con ruoli di secondo piano. L’amicizia con Cassano lo ha per un tratto convinto di poter fare anche il trequartista, poi la macira indietro e il ritorno alla sua origine zemaniana: largo sulla sinistra. Ma rispetto ai tempi di Foggia e Pescara, Insigne è anche difensore. E allora Ventura torni a prenderli in considerazione. Lo riferisce l’edizione odierna de Il Mattino.


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google