Italia-Spagna, azzurri con la difesa a 3 e Gilardino in attacco

Il quarto confronto con la Spagna durante la gestione Prandelli. La rivincita dopo la disfatta nella finale dell’Europeo, nonostante il ct si ostini a non definirla tale. L’Italia tenta l’impresa contro una squadra che nella fase a gironi s’è dimostrata nettamente più forte e in forma rispetto alle altre partecipanti al torneo. Novanta minuti per decidere chi domenica al Maracanà contenderà il trofeo al Brasile. Per gli azzurri ci sarà da sfatare un tabù che accompagna le sfide contro la Spagna da ben 19 anni. E’, infatti, dal successo in occasione di Usa ’94 che gli azzurri non battono le furie rosse in gare ufficiali.

COME ARRIVA LA SPAGNA – Nove punti conquistati in tre gare. Quindici gol fatti e uno subito. La Spagna approda a questa semifinale dopo un girone dominato. Regolarmente a disposizione Fabregas e Soldado, anche se entrambi dovrebbero partire dalla panchina. L’attaccante del Valencia cederà il posto da titolare al bomber della competizione Fernando Torres, mentre Cesc è in svantaggio nel ballottaggio sulla corsia sinistra con David Silva. Rebus su chi difenderà i pali: Del Bosque non si sbilancia, ma l’impressione della vigilia è che alla fine si tornerà a puntare su Iker Casillas.

COME ARRIVA L’ITALIA – Cesare Prandelli cambia modulo: dal 4-3-2-1 al 3-4-2-1. Il ct dell’Italia si affiderà al blocco Juventus e tornerà alla difesa a tre per risolvere i problemi difensivi che hanno caratterizzato la fase a gironi: otto gol subiti in tre gare. In difesa mancherà Ignazio Abate, ma ancor più pesante sarà l’assenza al centro dell’attacco di Mario Balotelli. “Lo sostituirà Gilardino”, ha detto il commissario tecnico in conferenza stampa. Buone notizie in mezzo al campo col ritorno dal primo minuto di Daniele De Rossi e Andrea Pirlo.

LE PROBABILI FORMAZIONI

Italia (3-4-2-1) – Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Maggio, Pirlo, De Rossi, Giaccherini; Candreva, Marchisio; Gilardino.

Spagna (4-3-3) – Casillas; Arbeloa, Sergio Ramos, Piqué, Jordi Alba; Xavi, Busquets, Iniesta; Pedro, Fernando Torres, Silva.

Fonte: Tuttomercatoweb.

La Redazione.

D.G.

Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.