Izzo: “A 13 anni stavo per lasciare il calcio. Il Napoli inizialmente rifiutò di farmi il contratto”

""Qua si sta bene, ci si diverte e si ottengono risultati, Gasperini non ci mette pressione. E' il nostro segreto, giochiamo bene e non abbiamo paura di nessuno"

Armando Izzo si racconta nelle pagine de La Gazzetta dello Sport, facendo un bilancio di questa sua prima esperienza in serie a. A Genova si sta ambientando benissimo e soprattutto sente la fiducia di tutti, compresa quella di Gasperini:”Alla prima stagione in serie a ho già quasi collezionato venti presenza, di cui nove da titolare e quel che mi stupisce di più è che spesso è toccato a me nelle occasioni più complicate. Segno che Gasperini crede nelle mie possibilità e io faccio di tutto per ripagarlo”. La sua è stata una buona stagione, come super lo è stata quella del Genoa:”Qua si sta bene, ci si diverte e si ottengono risultati, Gasperini non ci mette pressione. E’ il nostro segreto, giochiamo bene e non abbiamo paura di nessuno. Anche a Bergamo andiamo per vincere, noi crediamo nell’Europa”. Izzo poi torna sulla sua difficile adolescenza e sulle difficoltà di arrivare a giocare a calcio a buoni livelli:”A 13 avevo perso mio padre, soldi non c’erano e avevo quattro fratelli più piccoli. Ho chiesto un contratto al Napoli, dove giocavo, ma me lo hanno rifiutato, così sono andato a lavorare, ho fatto il barista e pure il muratore. Dopo poco più di un anno ha iniziato a chiamarmi tutti i giorni Cristiano Mozzillo, del Napoli, e mi ha chiesto di tornare”. E con queste parole dimostra infine di essere un ragazzo maturo;”Soldi non ne ho mai avuti, so da dove vengo e dove voglio arrivare, Io gioco per amore, non per i soldi, quelli sono importanti, ma li metterò sempre dietro alla mia famiglia e alla passione per il calcio”

Fonte: PianetaGenoa

Tufano
Simon tech
Scarpe Diem

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.