Juve Stabia, dopo tanti addii si aspetta l’ok per Beltrame

Per ora tanti nomi, e soprattutto mercato in uscita. La Juve Stabia si prepara a piazzare i primi colpi. Dopo Scognamiglio, Dicuonzo (su cui ci sarebbe anche il Pescara) e Baldanzeddu (Vicino al Verona che lo girerebbe allo Spezia), anche Acosty è ormai da considerare un ex. Gli ottimi rapporti allacciati dal ds Di Somma con il Chievo, invece, potrebbero diventare la chiave per sbloccare i primi innesti. Dopo il vertice tra tecnico e dirigenti, in programma martedì, N’Diaye Djiby ed Ali Sowe, rispettivamente centrocampista ed attaccante (classe ’94), potrebbero essere ufficializzati, aspettando il sì della Juve per Beltrame. In direzione Verona, sempre sponda Chievo potrebbe partire il difensore Martinelli, approdato in gialloblù dal Cittadella.
In ingresso, inoltre, la Juve Stabia potrebbe ritrovare, Guido Davì. Il centrocampista era stato ceduto in prestito al Benevento quest’anno, ma non rientrerebbe nella rivoluzione voluta da Vigorito che lo rispedirebbe al mittente. L’ottimo campionato, da titolare, nel Sannio, in Lega Pro, rappresenterebbe un ottimo biglietto da visita per l’ex capitano della Primavera del Palermo che si giocherebbe una seconda chance in gialloblù, la prima in serie B.

 

Fonte: Il Mattino

La Redazione

M.V.

Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.