Juve Stabia esordio al Menti con il Livorno

Juve Stabia esordio al Menti con il Livorno

Scherzi da calendario che riserva alla Juve Stabia un inizio di campionato in salita. Dall’urna dell’Arena di Verona escono infatti l’esordio al Menti col Livorno, poi Brescia, Lecce, Novara e Varese. Cinque incontri subito hot, che il presidente Franco Giglio commenta con ironia e un pizzico di scaramanzia: «Bene il Livorno all’esordio. L’anno scorso coi labronici abbiamo perso sia all’andata che al ritorno: ci sarà subito l’occasione di rifarci». L’altro Franco, Manniello, saluta il calendario tiepidamente: «Prima o poi bisogna affrontarle tutte. Il calendario di solito non lo guardo. E poi potrebbero esserci variazioni. Ci sono ancora sentenze pendenti e penalizzazioni da attribuire…». Manniello ha ragione, e proprio in virtù della possibile penalizzazione di Lecce e Grosseto, che rischiano la Lega Pro per illecito sportivo, la Juve Stabia potrebbe ritrovarsi di fronte la Nocerina (invece dei salentini) alla terza giornata, il 9 settembre, al Menti. Il campionato comincerà sabato 25 agosto (un anticipo il 24) e si concluderà sabato 18 maggio 2013. La novità? Addirittura un mese di sospensione a gennaio, da «scontare» con tre turni molto ravvicinati nel periodo natalizio: 23, 26 e 30 dicembre. Previsti inoltre sei turni infrasettimanali (25/9, 30/10, 26/12, 26/2, 19/3 e 16/4). E a Piero Braglia, la lunga pausa invernale non piace di certo. Già un anno fa l’allenatore gialloblù si lamentò infatti della sosta e adesso arriva uno stop allungato, in stile Bundesliga, che lo costringerà a rivedere le sue tabelle di marcia. Novità che invece per il presidente della Lega, Andrea Abodi, rappresenta «una scelta epocale che allinea la Serie Bwin ad alcuni tra i più importanti campionati europei» evitando problemi di carattere atmosferico.
L’ultima di campionato, contro il Crotone: gara per ex di lusso per il neo acquisto Giuseppe Figliomeni: «Sarà curioso affrontarlo all’ultima giornata. Speriamo di arrivarci senza patemi, e spero in una bella accoglienza da parte dei miei ex tifosi».
Non solo calendario. Ma anche mercato e prospettive. Manniello non è stato tenero: «Sarà un anno difficile ma sicuramente puntiamo a migliorare la posizione della scorsa stagione. Dovremo comunque anche essere bravi a contenere le perdite che, inevitabilmente, appesantiranno il nostro bilancio. I partners (non c’è stato l’accordo sul rinnovo del main sponsor Bonavita ndr), non sono tempi d’oro. Eppure i giocatori sembrano vivere in un altro mondo: Danilevicius e Caserta non rientrano nel progetto, i loro ingaggi sono fuori dal nostro budget, e hanno complicato non poco le altre operazioni. Se non accetteranno le nostre soluzioni, li metteremo fuori lista».
Sulla stessa lunghezza d’onda Franco Giglio, che però pone l’accento sull’apporto dei tifosi: «Puntiamo a migliorarci e credo che ci riusciremo. Ma c’è bisogno dell’apporto dei nostri tifosi che devono sostenerci riempiendo ogni sabato il Menti. L’anno scorso sono stati determinanti». Prosegue intanto la preparazione nel ritiro di Gubbio. Dopo il doppio 0-0 contro Spoleto e Siena, la truppa di Braglia è attesa dall’amichevole scaramantica col Borgo a Buggiano: nelle ultime tre stagioni il match ha portato infatti fortuna alla squadra che ha poi festeggiato due promozioni e una salvezza. Nel frattempo nuovo colpo (inatteso) di mercato. Il ds Di Somma è stato bravo a lavorare a fari spenti e così è arrivato in prestito dal Genoa Riccardo Improta, 19 anni, esterno d’attacco originario di Pozzuoli. L’anno scorso una buona stagione a Lanciano, coronata dalla promozione in B.

Fonte: Il Mattino

La Redazione

P.S.


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google