Kean, il padre: “Spero Moise resti alla Juve per sempre. Salvini? Sono leghista, aiutiamo i migranti a casa loro”

Parole sorprendenti del padre del calciatore

Durante la trasmissione Un giorno da pecora a Radio Rai ha parlato così il padre di Moise Kean, nuovo talento della Juventus e della Nazionale italiana. Ecco le sue parole:

IL PRIMO GOL IN NAZIONALE – “Ringrazio Dio, è una gioia per tutta la famiglia. Quando ha segnato ho urlato ‘Bravo! La vedrò al bar coi miei amici stasera, non vado allo stadio”.

TIFAVA INTER – Per chi tifava Moise da bambino? “Era dell’Inter, perché gli piaceva Oba Oba Martins. Quando andavo in giro con lui mio figlio mi diceva: ti prego, comprami la maglia di Martins!” Da bambino però Moise giocava nel Toro… io l’ho mandato alla Juve perché sono tifoso bianconero”.

I BIGLIETTI PER LO STADIO – “Ora sono contentissimo, anche se ho un problema con la società Juve: non mi danno più biglietti per andare allo stadio. Come mai? C’è stato un problema. Io e la mamma di Moise siamo separati e lei, in passato, voleva portare il ragazzo in Inghilterra. Io gli dissi che lo avrei fatto restare in Italia ma in cambio avrei voluto due trattori. Loro mi dissero che non ci sarebbero stati problemi. E invece non me li hanno ancora dati, non mi danno più biglietti e non mi ricevono neanche più”.

IL FUTURO – “Io lo voglio per sempre alla Juve, che è nel mio sangue: io sono nero e il mio sangue e bianco”.

BALOTELLI, LE LEGA E… – Infine: “Qualcuno ha paragonato suo figlio a Balotelli? E’ il suo giocatore preferito ora. Anche se io gli ho consigliato di non copiare in tutto e per tutto Balotelli… Se ho la cittadinanza italiana? Non ancora, ho fatto la domanda. Sono anni che sono qui. Cosa penso della Lega di Matteo Salvini? Io sono leghista, a me piace la Lega e la politica di Salvini. Se non voglio che che arrivino i migranti? In questo momento sto cercando un’associazione per bloccare l’immigrazione dalla partenza. Aiutiamoli a casa loro insomma? Esatto, è giusto”.

Tufano
Simon tech
Scarpe Diem

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.