La Juve Stabia deve battere il Varese per blindare la salvezza

Un punto guadagnato sulle dirette concorrenti nella lotta salvezza; uno in meno dal traguardo dei «cinquanta» che darebbero praticamente la certezza matematica di disputare il secondo campionato di fila in serie B. E così archiviata la pratica-Bari non senza qualche rammarico (per le occasioni avute e non sfruttate, e le squalifiche comminate a Di Tacchio e Zito), la Juve Stabia è inevitabilmente proiettata verso il prossimo match casalingo contro il Varese che, sabato, in caso di una vittoria potrebbe segnare in maniera forse decisiva, il finale di campionato.
«Sì, sarebbe davvero un successo importante – conferma Adriano Mezavilla – ormai mancano poche gare alla fine e l’obiettivo è vicino. Ma non dobbiamo certo dormire sonni tranquilli, in questo girone di ritorno abbiamo constatato quanto sia difficile la serie B, molto diversa dalla Lega Pro. Dietro nessuno molla». A Bari exploit sfiorato. Mezavilla fa il punto: «Fisicamente stiamo bene e bisogna ammettere che nell’ultima in casa con il Torino timoroso al nostro cospetto ci ha dato consapevolezza dei nostri mezzi. Dispiace per le due giornate a Zito: ha commesso un’ingenuità, ma può succedere quando c’è tensione».
Anche Braglia aveva redarguito verbalmente il suo esterno e la sensazione è che sabato, tra le opzioni del tecnico, ci sia anche quella di un possibile reintegro di Mbakogu o Raimondi, dopo le esclusioni per motivi disciplinari: «Credo che abbiano capito il messaggio. Sono due ragazzi in gamba, possono darci tanto, ma starà sempre all’allenatore decidere». La società ha intanto abbassato i prezzi, segno di quanto si tema la gara col Varese: «È una squadra che ha disputato una grande stagione ed è no ancora in lotta per i playoff: non sarà facile».
Non ha stilato tabelle la Juve Stabia, tiene a ribadire però il jolly dello scacchiere di Braglia: «Il calendario lo conosciamo. C’è poco da programmare, bisogna solo lavorare e fare presto i 10 punti che mancano».
Intanto, sabato, oltre agli squalificati, Braglia dovrà fare a meno anche di Scognamiglio e, probabilmente di Colombi, alle prese con noie muscolari che gli hanno impedito anche di andare nell’Under 21 impegnata ieri in amichevole col Frosinone.

Fonte: Il Mattino

La Redazione

P.S.

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.