La Juve Stabia vuole riprendersi il Menti «Battiamo il Varese»

Il patron Manniello: «Tante assenze in squadra, abbiamo bisogno del calore di chi ci vuol bene»

Sono tante le assenze cui Braglia dovrà far fronte in una delle gare cruciali della stagione. Al Menti arriva il Varese dell’ex Alan Baclet, e la Juve Stabia dovrà fare a meno degli squalificati Di Tacchio e Zito, degli infortunati cronici Scognamiglio e Colombi (assente già a Bari per noie muscolari), oltre che di Danilevicius (problema ad una caviglia), Davì (influenzato), col dubbio Mezavilla. Per l’occasione la società ha deciso di abbassare i prezzi dei biglietti, cercando di dare alla squadra il supporto ed il calore di uno stadio pieno, come contro il Torino e la Nocerina, per tentare di agguantare un successo prezioso, che da Castellammare manca dallo scorso 18 febbraio, quando a cadere fu la Reggina. Il patron Manniello ha anche chiamato a raccolta i tifosi, chiedendo a tutto un supporto aggiuntivo in un match delicatissimo, contro un avversario che Braglia non ha avuto remore a definire «il peggior cliente in questo momento».
«Abbiamo bisogno del calore di chi vuol bene alla Juve Stabia. Dobbiamo far fronte a tante assenze, ma contro un Varese lanciatissimo nella lotta playoff c’è l’obbligo di cercare un risultato pieno, per fare un grosso passo in avanti, ed avvicinarci maggiormente alla quota di cinquanta punti che ci garantirebbe la permanenza in serie B». Il tecnico gialloblù ha provato diverse soluzioni in settimana. Il vero nodo sembra la fascia sinistra, dove al posto di Zito, definito dal tecnico «insostituibile» per caratteristiche (salterà per squalifica anche la trasferta di Vicenza), il ballottaggio sarebbe a tre. Falcinelli è l’uomo più in forma, ma l’assenza di Danilevicius in attacco, e la buona prova nel secondo tempo al «San Nicola», dovrebbero proiettarlo verso l’accoppiata con Marco Sau. Così la scelta potrebbe ricadere su uno tra Scozzarella, impiegato nel ruolo col Cittadella con ottimi risultati, o Mbakogu che, dopo le due esclusioni per motivi disciplinari, potrebbe garantire quella cattiveria agonistica che tanto predica Braglia. Molto dipenderà, paradossalmente dal recupero di Mezavilla in mediana. Probabile l’innesto di Caserta dal primo minuto qualora il brasiliano dovesse fare forfait, diversamente l’ex Atalanta si giocherebbe il posto proprio con Scozzarella. Confermatissimo il reparto arretrato, dove Baldanzeddu, Molinari, Maury e Dicuonzo forniscono le dovute garanzie, al pari di Seculin che, in settimana, ha lasciato intendere di essere disposto a restare in gialloblù anche il prossimo anno, ma solo con la prospettiva di essere protagonista e non gregario alle spalle di Colombi.
Anche in casa Varese saranno diverse le assenze. Zanchi e Martinelli restano a casa per squalifica, Beghetto dovrà fare a meno anche di Bastrini. Ma gente del calibro di Abbruscato, Paolucci, possono far tremare comunque le gambe: «Dobbiamo giocare senza timori reverenziali – ha concluso Manniello – convinti delle nostre possibilità e di essere in un buon momento di condizione mentale dopo i pareggi contro Torino e Bari. Se i tifosi ci saranno al fianco per tutta la partita, nulla ci è precluso».

Fonte: Il Mattino

La Redazione

M.V.


Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.