La Lazio teme “Non vogliamo essere le vittime sacrificali”

La Juve torna in campo stasera all’Olimpico, dove gioca la semifinale di ritorno di Coppa Italia. All’andata è finita 1-1. «La partita con la Juve vale tanto, vale metà stagione. Arrivare in finale di Coppa Italia è importante, abbiamo passato tutti i turni agevolmente, tranne quello con il Siena, ci teniamo tanto: ci teniamo tanto, l’abbiamo vinta in passato e vogliamo riportarla a Roma. Condizionamenti dopo le polemiche di sabato? Spero di no», ha detto il capitano della Lazio, Stefano Mauri Dopo le polemiche arbitrali del post Juve-Genoa, il giocatore – in attesa di essere processato dalla giustizia sportiva – ha sottolineato: «Spero che non vi siano condizionamenti perchè giocare queste partite senza condizionamenti è sempre bello».
La Juve vorrebbe nuovamente conquistare l’accesso alla finale di Coppa Italia, persa il 20 maggio 2012 nella sfida contro il Napoli. La squadra a Roma deve attaccare, perchè l’1-1 qualifica la Lazio, ma è ancora priva di pedine che si sono rivelate indispensabili, come Chiellini, Asamoah, mentre Conte almeno si consola con il probabile rientro di Pirlo: dipenderà da entrambi trasmettere la consapevolezza giusta e trasformare la rabbia in efficienza, un po’ come accadde a Mazzarri dopo la sfortunata finale di Supercoppa italiana di Pechino e sotto questo profilo la sfida di domani può fare assai bene psicologicamente. Ma ci sono anche i problemi tecnici, passati un po’ sotto silenzio sabato sera dopo la sfuriata di Conte: troppi i bianconeri sotto tono, da Vucinic a Giovinco, a De Ceglie, Vidal, Lichtesteiner e Marchisio. Ma le difficoltà, almeno sotto la gestione Conte, fino a oggi hanno sempre stimolato l’orgoglio del gruppo e il test di Roma è il più probante possibile. In attacco torna la coppia Giovinco-Vucinic e sugli esterni potrebbe cambiare la coppia, Isla e Peluso al posto di Lichtsteiner e De Ceglie.

Fonte: Il Mattino

La Redazione

P.S.

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.