La Nocerina perde Negro, spazio a Emanuele Catania

 Una tegola nel giorno della ripresa. Maikol Negro, uscito malconcio sabato per un problema alla gamba destra, nel pomeriggio di ieri s’è sottoposto ai controlli: lesione muscolare, per il talento leccese si prevede uno stop di cinque settimane. Che aprirà le porte del terzetto offensivo a Emanuele Catania, già candidato ad una maglia da titolare dopo la buona prestazione contro il Torino. Una sconfitta che fa ancora male, di fatto ai punti la Nocerina non l’avrebbe meritata: tra l’altro il colpo di Castaldo sull’uno a zero grida ancora vendetta (diversi ralenti inducono a ritenere che la sfera abbia varcato completamente la linea di porta). Recriminazioni a parte l’Auteri band avrà modo di rilfettere in settimana sui propri errori: pensando già alla sfida sul campo del Cittadella.
È infatti il momento di guardarsi dentro. La Nocerina e i suoi errori: l’analisi è partita. La squadra ha pagato finora a caro prezzo le poche disattenzioni difensive ed ha gettato alle ortiche l’efficace produzione di palle gol. Ingenua dietro e poco cinica davanti, effetti collaterali di un approccio alla cadetteria ancora sotto tono. Occorre lavorare ancora sulla mentalità di squadra, Auteri esige personalità:

 «Abbiamo analizzato insieme la partita contro il Torino, sono diverse partite che veniamo condannati al primo errore senza riuscire a sfruttare quelli che i nostri avversari commettono. In questa categoria c’è molta qualità rispetto alla Lega Pro, stiamo dunque lavorando per limare queste incertezze».

 Il Torino ormai è alle spalle, dinanzi un ciclo di partite contro avversarie più abbordabili, le dirette concorrenti alla salvezza:

«Anche se incontri alla portata non ce ne sono  finora abbiamo affrontato squadre di grande blasone senza sfigurare, ora ci toccano le dirette concorrenti, squadre comunque attrezzate per questa categoria».

La Redazione

A.S.

Fonte: Il Mattino

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google