LA SCONFITTA DI NAPOLI- Il Ctl Campania va via da Piscinola

Il Campania se ne va dal ‘Dietro la Vigna’, almeno per ora, almeno per quanto riguarda gli allenamenti. La decisione è stata presa dal presidente del club napoletano Giovanni De Micco, per il perdurare dell’assenza dell’impianto di illuminazione. In questi giorni, però, i ‘guerrieri’, che sono giocatori-lavoratori e che pertanto possono arrivare al campo solo nel tardo pomeriggio, hanno fatto la spola tra diversi impianti della città e soprattutto a ranghi ridotti: chi ha dovuto lavorare, infatti, non ha potuto assicurare la propria presenza negli orari in cui le strutture erano disponibili.

“Devo constatare che le promesse di tre settimane fa non sono state mantenute – sostiene patron De Micco – purtroppo ce ne siamo dovuti andare da Piscinola e siamo in cerca di una sistemazione provvisoria”. Il rammarico per tutto l’ambiente Campania è che una società che sta ben figurando  in serie D non ha una struttura adeguata alla categoria. “Tutto ciò mi addolora e mi scoraggia nell’andare avanti” sottolinea il presidente. I sorrisi, però, non mancano: vedere i ‘suoi’ ragazzi che non lesinano impegno ed arrivano al campo ancora con i ‘panni sporchi’ del lavoro, continua ad emozionarlo: “Lo spirito di questi ragazzi è eccezionale – dice De Micco – per me sono dei veri ‘campioni’ a maggior ragione che ad oggi devono subire anche uno sciopero del tifo che non so da dove nasca. I giocatori non meritano di non essere sostenuti dal pubblico. Loro sono ‘guerrieri’, mister in testa, e lo stanno dimostrando con i risultati: abbiamo una grandissima forza d’animo anche se non ci alleniamo e quando possiamo lo facciamo in condizioni pietose, sicuramente non all’altezza delle altre squadre di D. Faccio appello all’assessore allo Sport, la dott.ssa Tommasielli, affinchè possa risolvere almeno la questione delle luci al ‘Dietro la Vigna’: non si parla di cifre esagerate, stiamo nell’orbita di qualche migliaio di euro. E’ una situazione vergognosa: il problema è ben noto dall’estate, da quando c’è stato il furto ed il danneggiamento dei cavi elettrici a Piscinola e dopo quattro mesi ancora non si è trovata una soluzione per ripristinare l’impianto di illuminazione”. “Siamo vicini al Campania, una delle più belle realtà sportive di Napoli – replica l’assessore Tommasielli – purtroppo però, non ci sono i sodi. Lo so che si tratta di ‘piccole cifre’, ma risolveremo il problema nelle more del reperimento delle dovute risorse. Abbiamo ereditato una situazione finanziaria disastrosa. I tempi ? Credo che in 15 giorni potremo fare qualcosa. Di sicuro posso assicurare il mio impegno ed il sostegno politico mio e dell’amministrazione comunale alla società Ctl Campania”.

 

La Redazione
C.T.

Fonte: Comunicato stampa Ctl Campania

 

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google