Lavezzi, notte magica. Gargano a tutto pressing

8Lavezzi – E’ la sua sera­ta. Se lo sentiva: l’as­sist al bacio per Hamsik in occasione del gol; lo scatto bruciante che ha costretto Gonzalo a pro­vocare il rigore; i ripiega­menti fino al centrocam­po per poi ripartire più veloce della luce. Esce al coro di « Pocho- Pocho » dell’intero stadio

8 Mazzarri ( all.) – Presenta un Napoli aggressivo, to­nico, spumeggiante. Indo­vinata la mossa di partire con Hamsik da regista of­fensivo. Cambia subito at­teggiamento tattico quan­do l’avversario inserisce Camunas. La squadra sa stringere anche i denti nel finale.

7,5 Gargano – Incontenibile, irrefrenabile, come una zanzara, va a pungere l’avversario in ogni zona del campo. Recupera pal­loni a volontà, aziona il pressing come pochi. Una prestazione encomiabile.

7,5 Hamsik – Inizia da regi­sta offensivo. E nella nuo­va posizione crea più di un grattacapo alla difesa avversaria fino ad arriva­re al gol- capolavoro: chiusura a volo con il si­nistro. Poi si sposta sulla destra quando il Villarre­al cambia atteggiamento tattico.

7,5 Campagnaro – Tempesti­vo nelle chiusure, abile nell’uscire palla al piede dalla propria area, irre­prensibile in marcatura. Giganteggia nelle mi­schie ed anche negli anti­cipi.


7,5 Inler
– Ecco il vero In­ler: combattivo, tenace, geometrico. Detta il gioco per i compagni e quando cè da tirare fuori i musco­li, non si tira indietro.

7 Cavani – Dopo il gol a Manchester, il bis con il Villarreal. Trasforma il rigore con la calma dei campioni. Con nove reti scavalca Canè nelle clas­sifica dei cannonieri del Napoli nelle coppe. Torna spesso per dare man for­te. Esce per infortunio.

7 De Sanctis – Non si lascia sorprendere da una con­clusione dalla distanza di Nilmar. Nè da una devia­zione aerea di Rossi ad inizio di ripresa. Sempre attento e reattrivo tra i pali.

7 Cannavaro – Nel primo tempo se la cava ricor­rendo anche alle maniere forti. Nella ripresa entra un pò in sofferenza nel­l’uno contro uno ma strin­ge i denti.

7 Aronica – Non si lascia condizionare dal giallo preso in avvio, tantomeno da Pepito Rossi o da Nil­mar. Si produce anche in un paio di allunghi prege­voli quanto provvidenzia­li.

7 Zuniga – Partecipa inizial­mente alla fase attiva im­pegnando non poco Cata­là; poi s’abbassa quando entra Camunas dedican­dosi prevalentemente alla fase passiva.

7 Dossena – La sua azio­ne sulla sinistra è co­stante quanto efficace. Cresce progressivamente nel proporsi in attacco ma si fa trovare sempre posi­zionato quando l’avversa­rio affonda dalle sue parti

La Redazione

A.S.

Fonte: Corriere dello Sport

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google