Lazio-Napoli è già iniziata

Lazio-Napoli è già iniziata

La cura dei particolari, i dettagli, l’attenzione a quello che riguarda l’attività dei calciatori giorno dopo giorno. Per Walter Mazzarri, un grande club deve badare a tutto per far sì che la propria squadra possa rendere sempre al massimo. Anche ai viaggi a cui sono sottoposti gli elementi impegnati con le nazionali e far sì che rientrino per tempo in modo da allenarsi per il successivo impegno di campionato. Il Napoli, in questa settimana, ne ha otto in giro per l’Europa (due negli Stati Uniti) mentre sabato sera incombe la sfida all’Olimpico con la Lazio, una gara estremamente importante per la classifica. Ed allora Mazzarri ha suggerito di mettersi in viaggio giovedì pomeriggio in modo da organizzare una sorta di concentramento a Roma e recuperare così un allenamento, se non due. Una vigilia particolare, quindi. Ma studiata a tavolino dal tecnico e dai suoi collaboratori. Meglio trovarsi già in zona ed evitare spostamenti inutili, avranno pensato nello staff tecnico partenopeo. E la richiesta è stata prontamente accolta dalla società, come del resto tante altre avanzate in questi quattro anni. Ormai Mazzarri gode di piena fiducia all’interno del club. Tutto quello che stabilisce viene eseguito alla lettera, anche perchè finalizzato al buon rendimento dei calciatori. E’ stato con lui che il Napoli ha cominciato ad organizzare voli charter per le trasferte in Europa come in campionato. E’ stato con Mazzarri che il Napoli ha iniziato a prestare attenzione anche al minimo particolare. Grande la sintonia che si è creata in questi anni tra il tecnico ed il club. Altrettanto forte l’intesa con lo staff sanitario. Nulla viene lasciato al caso: dagli spostamenti, all’alimentazione; dal minutaggio dei calciatori impiegati, al recupero degli infortunati; dal conteggio delle ammonizioni, alle pause dopo sforzi intensi. Ed il riferimento principe resta l’allenatore. Passa tutto per lui che spende la maggior parte della sua giornata a pensare cosa è preferibile fare per il bene del Napoli il giorno dopo.

RADUNO A ROMA – Mazzarri ha fissato una sorta di raduno generale per giovedì pomeriggio in un centro turistico alberghiero di Roma, dotato di due campi da calcio in erba, a metà strada tra l’aeroporto «Leonardo da Vinci» e lo stadio «Olimpico». Chi è rimasto con il tecnico ad allenarsi a Castelvolturno, partirà in pullman giovedì pomeriggio. Gli altri, invece, che hanno partecipato alle amichevoli di domani sera con le rispettive nazionali , si aggregheranno direttamente a Roma ai compagni e venerdì mattina sono pronti per lavorare tutti insieme. Mancheranno solo Zuniga ed Armero che dovranno arrivare da Miami. Ma gli altri sono attesi a Fiumicino e non dovranno rientrare a Napoli. 

MAGGIO – Ieri si sono allenati soltanto Calaiò, Rolando, Britos e Donadel. Hanno svolto lavora atletico sotto la guida del preparatore Pondrelli. Oggi seduta per tutti gli altri. Osservato speciale sarà Christian Maggio che ha dovuto saltare sia la sfida con il Catania che l’impegno dell’Italia in Olanda a causa dell’intervento chirurgico alla mano sinistra. Dovrebbe allenarsi con uno speciale tutore. E dopo la visita di controllo, ricevere l’ok per andare in campo sabato sera. Mazzarri conta di recuperarlo ma il dubbio verrebbe sciolto solo all’ultimo momento. Maggio si è allenato in questi giorni, seppure con molta prudenza. Non si tratta di un problema atletico, bensì mentale. Occorre verificare fino a che punto il calciatore sarà condizionato sul piano psicologico per affrontare contrasti. Intanto Mazzarri potrà disporre di Mesto, protagonista di una buona prestazione con il Catania e riavrà a disposizione Britos e Campagnaro che hanno scontato il turno di squalifica. A centrocampo, invece, mancherà Dzemaili appiedato dal giudice sportivo. Ma è pronto Inler a rientrare a tempo pieno. 

Fonte: Corriere dello Sport

La Redazione

A.S.

 


La redazione di IamNaples.it

Gestione Sinistri Caterino
Wincatchers


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google