Lega Pro, Macalli: “Vogliamo soldi dei diritti tv che devono arrivare dalla serie A”

Si rinnova il braccio di ferro sui ricavi audio-televisivi; questa volta sul tavolo rovente delle trattative la parte dei diritti della massima serie destinata a serie B e Lega Pro. Nel summit contro le frodi sportivi a Coverciano il presidente della Lega Pro Mario Macalli alza la voce contro la Lega di A. ecco quanto evidenziato da iamnaples.it: “Ci hanno detto che una parte dei diritti audio-televisivi sono da dividere tra noi e la serie B. C’é da decidere il quantum. Noi abbiamo provato a trovare gli accordi, ma per qualcuno le cose sembrano troppo difficili. Si arriverà tranquillamente alla conclusione, sia sotto il profilo civile e non vorrei pensare anche sotto un altro profilo. Lasciando fare ai giudici. Fra poco sapremo tutto”. – linea dura quindi per quello che il presidente considera un diritto – “E’ una brutta cosa, noi chiediamo alle nostre società i sacrifici, di rispettare le regole, ma i club hanno anche dei diritti e tra questi c’é quello di avere il soldi dei diritti tv che devono arrivare dalla serie A”

La Redazione
T.L.

Vesux


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google