Leggo – Fenomeno Cavani, il Napoli annienta il Milan

Aquilani illude i rossoneri, poi il Matador firma una tripletta e fa impazzire i 60mila del S. Paolo

Azzurri scatenati: sono già primi in classifica e a +5 dalla squadra di Allegri

Un trionfo. Azzurri lassù, primi in classifica ed a punteggio pieno dopo due partite, a spese del Milan campione con una straordinaria tripletta di Cavani. I Diavoli di Allegri trafitti dal Matador che ha annullato il gol dell’illusione di Aquilani (12’ pt) con tre reti di straordinaria fattura, un segnale fortissimo a supporto della candidatura di Cannavaro e compagni, al grande sogno della squadra del cuore e della Torcida partenopea, lo scudetto.Cavani il trascinatore, il Matador ha risolto la la questione etichettata da più di qualcuno, come sfida-scudetto, pur se con tantissimo anticipo: «Sappiamo quali sono i nostri limiti e i nostri difetti e ogni giorno cerchiamo di eliminarli», la gioia del Matador è esplosa a fine partita: ha portato con sé il pallone del match. D’altra parte il segnale girato al Milan è piuttosto eloquente e significativo. Sarà un discorso tra azzurri e rossoneri. Cavani approva: «Dobbiamo continuare così, per arrivare fino in fondo. E’ bello vedere la nostra gente felice, dopo aver giocato una bellissima partita».
Il sigillo dell’uruguaiano, da ieri sera già capocannoniere con 3 reti. Cavani si è scatenato, esaltandosi nelle micidiali ripartenze del Napoli, studiate a tavolino e che hanno messo in ginocchio i Diavoli: tre gol tutti in sequenze al volo: il primo due minuti dopo il vantaggio dei rossoneri, con un destro fulminante; il raddoppio poco dopo la mezz’ora con un’altra conclusione volante. Infine il terzo gol che ha scatenato il San Paolo all’inizio della ripresa, ancora una volta con un destro di prima intenzione che lasciava Allegri a bordo campo a bocca aperta e stupefatti i suoi giocatori.Ha indovinato tutto anche Mazzarri che per la prima volta nella sua carriera ha sconfitto il suo eterno avversario sulla panchina rossonera e con il quale – come nella scorsa stagione – è già entrato in rotta di collisione attraverso lo scontro dialettico. Sul campo sotto sotto non c’è stata più partita e non vanno neanche tirato in ballo le assenze accusate dal Milan, trattandosi di una rosa piuttosto importante: il Napoli ha dominato sul piano fisico e tecnico, chiudendo il match con gli olè del San Paolo. 

Fonte: Leggo

La Redazione

M.V.

 


Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.