Leggo – Mazzarri sorprende: Napoli, non mi piaci

De Laurentiis festeggia con i tifosi: «La squadra gira, che partenza al San Paolo»

Incredibile Walter Mazzarri: in una delle notti più belle del Napoli, dopo aver annientato il Milan, dopo aver dimostrato di essere squadra da scudetto, il tecnico lascia da parte gli elogi e i sorrisi ed esordisce ai microfoni di Sky: «Siamo partiti male, dopo è diventata una buona gara. Ma contro le grandi non va bene partire così, dobbiamo crescere ancora».
Mazzarri non si accontenta del 3-1 con cui il suo Napoli ha sconfitto il Milan e lo dice chiaramente, mascherando bene la felicità per un risultato eccezionale. Parla di timidezza, di mancanza di personalità, di errori. «L’inizio della partita non mi è piaciuto, deve crescere la personalità. Siamo entrati in campo contratti, timorosi, timidi. Come era successo a Manchester. Se non arriva subito il pareggio rischiamo di perdere. Non basta valutare il risultato, io guardo anche alla prestazione. In fase di possesso palla possiamo mettere ancora più in difficoltà l’avversario. Voglio vedere una squadra ancora più autoritaria».
Poi però il tecnico di San Vincenzo cede all’ottimismo: «Napoli da scudetto? È un ritornello che ripetete sempre, speriamo di sentirlo ancora nelle prossime domeniche, vorrà dire che duriamo…».
Pacato e sornione il presidente Aurelio De Laurentiis che chiude subito la porta ai discorsi sullo scudetto: «E’ un gioco da bambini». È felice, invece, per la festa del San Paolo, per aver visto esordire il Napoli davanti ai propri tifosi con una splendida vittoria sui campioni d’Italia del Milan. Poi ci tiene a chiarire che sul mercato il colpo dell’estate non è Inler ma l’aver confermato tutti i giocatori più forti del Napoli. «Abbiamo in pratica investito su di loro 150 milioni. Abbiamo speso molto, anche senza avere sponsor e finanze di club come il Manchester City”.
Il presidente trova il tempo di elogiare Zuniga: «Bravissimo anche quando difende. Comunque è tutta la squadra che gira», mentre da un’altra parte del ventre del San Paolo c’è il tecnico del Milan, Massimiliano Allegri, che cerca di camuffare la delusione e giustifica la sconfitta. «Partita strana, con troppi episodi. Bravo il Napoli ma io sono contento della mia squadra». Poi, guarda la tv e si convince di un rigore per il Milan su fallo di mano di Cannavaro. Poca cosa, il derby toscano questa volta Allegri l’ha proprio perso. Oggi a Napoli si festeggia San Gennaro ma anche San Vincenzo, la città di Mazzarri.

Fonte: Leggo

La Redazione

M.V.

Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.