Leggo – Patto scudetto tra Cavani e Napoli

La vittoria sul Milan e le magie dell’uruguaiano hanno convinto tutti: il tricolore non è un sogn

Si sono guardati negli occhi, con una sola idea nella testa dopo aver battuto il Milan al San Paolo. La parola al Matador che adesso ci crede ancora di più, con lo stato maggiore della squadra ad ascoltare. Il patto è sorto così, del tutto spontaneo: «Ragazzi, ci siamo anche noi. E andremo sino in fondo. Per arrivarci dobbiamo migliorare sempre, curando ogni minimo particolare», in altre parole andare sino in fondo significa lottare per lo scudetto, un obiettivo inseguito dal Matador Cavani già nella scorsa stagione e che ora come ora diventa più attendibile. Sì, ne hanno parlato a Casa Napoli dove sono tutti convinti, gli azzurri, che bisogna dare battaglia ad ogni costo, mentre tutto il mondo sportivo indica la squadra di Mazzarri quale più probabile e possibile candidata allo scudetto.Da capitan Cannavaro, al Pocho Lavezzi, dal Mota Gargano, a Marekiaro Hamsik, al Leone Inler che prima del ritiro precampionato, anticipò il motivo conduttore della stagione: «Dobbiamo vincere lo scudetto», ci sperano, ci contano, ci credono, ma senza proclami i calciatori di Mazzarri che mani sulle mani hanno fatto scattare un patto d’acciaio: stavolta si punta al bersaglio grosso.Tra l’altro la candidatura è sostenuta e supportata da pareri e opinioni di chi è rimasto a bocca aperta, vedendo all’opera il Matador e il Napoli. E’ un coro, ma più di tutti ci crede Marcello Lippi: «Ci sono gli ingredienti giusti per puntare allo scudetto», così anche Beppe Bruscolotti: «Al momento i valori e i numeri dicono Napoli. Ce la possiamo giocare, le altre squadre non hanno molto più di noi». Lo suggeriscono le cifre, al di là delle chiacchiere ed i numeri del Matador sono terrificanti. A Napoli è venuto per vincere, come anticipò nella scorsa stagione, al momento del suo arrivo in azzurro: le sue idee e il suo progetto sposano in pieno il programma del Club, ma soprattutto hanno contagiato gli altri compagni di squadra, in particolare i big che adesso la pensano proprio come lui e sono pronti a tutto: «Ce la giocheremo contro chiunque», lo hanno promesso, giurato e sottoscritto.
Ieri, infine, la festa serale allo spettacolo di Alessandro Siani in piazza del Plebiscito, con la presenza di alcuni azzurri ha chiuso lo speciali lunedì del Napoli, mentre De Laurentiis, con il sindaco De Magistris e con il governatore Caldoro, ha lavorato al progetto per il nuovo stadio, con tappa alla Nato di Bagnoli.

Fonte: Leggo

La Redazione

M.V.

Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.