L’ex Napoli Rog: “Sono rimasto al Cagliari perché non l’ho aiutato a salvarsi”

Marko Rog, ex centrocampista del Napoli oggi al Cagliari, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Videolina Sport, riportate da TuttoCagliari.net:

“Sto bene, quando vinciamo sto ancora meglio. Abbiamo ancora tanto da fare, ma sto tornando quello del primo anno. La fascia per me è un grande onore, ma ricordiamo che i capitani sono Pavoletti e Deiola. Dopo tre anni che non giocavo ho ritrovato il gol: è stata una grande emozione e mi ha ripagato dopo tutto quello che ho passato in questi anni. Io e la squadra dobbiamo continuare così. Abbiamo un grande gruppo ed una grande squadra per la Serie B, l’anno scorso ci sono rimasto male per non aver potuto aiutare la squadra a salvarsi e ho deciso di restare qui. Essere fuori e non poter aiutare fa male, l’importante è che ora stia bene e che posso aiutare i miei compagni”.

La prima parte di stagione?
“Sono passate solo cinque giornate, abbiamo cambiato tanto dall’anno scorso, ma abbiamo tempo per poter migliorare. In campo dobbiamo dimostrare di essere all’altezza di disputare un grande campionato. Ho visto che tanti ci tengono alla maglia, per questo anch’io ho deciso di dare il mio contributo anche in Serie B”.

STufano
Sartoria Italiana
Vesux
Gestione Sinistri
Il gabbiano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.