Lezione di vita da Swansea, i tifosi gallesi rifiutano i “consigli” giallorossi: “Nel 2014 il razzismo è bandito”

Lezione di vita da Swansea, i tifosi gallesi rifiutano i “consigli” giallorossi: “Nel 2014 il razzismo è bandito”

Dalla semifinale di Coppa Italia, inutile dirlo, i tifosi della Roma sono usciti molto delusi: non è mai bello perdere 3-0 contro una rivale e lasciarsi sfuggire l’opportunità della decima Coppa Italia, con seguente stella d’argento. A questa delusione, i bravi ragazzi giallorossi hanno risposto con cori contro il Vesuvio, cantati alla prima occasione utile (la partita di domenica sera contro la Sampdoria). Risultato: curve chiuse contro l’Inter. Oltre al danno, la beffa.

 

Eppure non sembrano paghi, i succitati bravi ragazzi. Tanto che fra ieri ed oggi hanno preso di mira un forum di tifosi dello Swansea , prossimo avversario del Napoli in Europa League, dipingendo i tifosi azzurri come delinquenti ed invitando gli Swans ad intonare i tristemente celebri cori sul vulcano. Lungi da noi dipingere alcuni settori del tifo azzurro come stinchi di santo, ma cercare di gettare zizzania alla vigilia di una partita così delicata è veramente stupido.

 

I tifosi gallesi, dal canto loro, hanno dato poco conto ai “suggerimenti” dei romanisti: probabile che i loro giorni a Napoli saranno conditi soltanto delle bellezze della città e dell’emozione grande che il San Paolo sa dare. Anche perché cantare certi cori – lo sanno bene – potrebbe costargli caro. Al di là di ciò, però, sono riusciti a fornire ai malcapitati troll romanisti una sana lezione di civiltà in poche, semplici parole: “I canti sono proibiti dall’UEFA, è una cosa che noi chiamiamo “razzismo” e “ignoranza”. Siamo nel 2014, dovresti concentrarti sulla tua squadra del cuore piuttosto che sull’avversario. Ma credo che in Italia sia un concetto poco diffuso“.

Il calcio, prima di tutto. E sopra tutto.

Fonte: Fantagazzetta


Si iscrive alla Facoltà di Lettere e Filosofia all’Università Federico II di Napoli. La letteratura e la storia spesso prendono corpo negli articoli che egli scrive per Iamnaples.it: numerosi sono le citazioni ed i riferimenti ai personaggi legati ad epoche passate che rivivono in quelli di oggi; il suo motto è “La storia ritorna e si rinnova”. Iamnaples.it è la sua prima collaborazione e il direttore Ciro Troise, è stata la prima persona a dargli una concreta possibilità di cimentarsi nel mondo dell’informazione.

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google