De Laurentiis: “Cavani-Dzeko? Dipende tutto da quanto lo valutano”, Benitez: “La società non mi ha dato obiettivi precisi…”

"La nuova legge sugli stadi ci permetterebbe di fare un grande salto di qualità"

18:10- Benitez: “Rivincita con il Chelsea? Non dico nulla….”

18:05- Benitez: “Scudetto? Ho detto prima che non ci sono obiettivi specifici, poi sarei felice naturalmente di vincere il primo anno”

18:00- Benitez: “De Sanctis sarà il portiere del Napoli, cerchiamo un altro portiere per aumentare la concorrenza nel ruolo. Cerci e Callejon? Non parlo di mercato”

17:59- De Laurentiis: “Per Mertens c’è una negoziazione in atto, quando sarà conclusa vedremo”. Benitez: “In Italia è più difficile rispetto all’Inghilterra ma bisogna parlare poco e fare tanto”

17:58- Benitez:Brad Pitt è Messi…”. De Laurentiis risponde: “Una volta ma non glielo dite….”

17:57- De Laurentiis: “E’ facile fare il nome di un giocatore o di un altro ma poi succede che il giocatore non vuole venire, che il procuratore ti dice subito: “Fantastico”, poi le acque si chetano e tu chiedi: “Che fine avete fatto?”. Loro rispondono: “Sai, c’è un altro club, il giocatore preferisce andare lì”. E’ questa la commedia di tutti i giorni, ma nè io Bigon nè Benitez ci stanchiamo. E’ facile chiedere Brad Pitt, poi bisogna vedere se è contento di far parte del cast”

17:54- Benitez: “Sono sicuro che tu sei uno uomo intelligente. Secondo te farò il manager o l’allenatore? Ho 53 anni, di cui ventisei-ventisette da allenatore. Ho fatto solo sei anni il manager, non ho nessun problema a fare l’allenatore, ci sono Riccardo Bigon e tutto il staff per parlare di calcio; normalmente siamo sempre d’accordo”

17:53- Benitez: “Italia, Inghilterra o Spagna? La cosa più importante è che la gente che lavora con te abbia fiducia , ti ascolti. Spero di riuscire a far bene non solo per il club ma anche per la città”

17:51- Benitez: “Castelvolturno? Voglio prima vedere bene la struttura del club, poi credo che la società vada nella direzione di crescere e migliorare su tutto. Obiettivi societari? Noi vogliamo andare avanti in tutte le competizioni ma non abbiamo mire specifiche: vogliamo crescere come società e puntare ad andare in Champions League ogni anno”

17:47- De Laurentiis: “Benitez ci aiuterà nel processo di crescita, poi spero che Platini elimini l’Europa League e porti sei squadre per nazione nella nuova competizione europea. La costruzione del nuovo stadio? Dipenderà dall’intelligenza di chi ci governa; se sarà possibile avere una nuova legge sugli stadi, allora potremo fare un grande salto di qualità. Noi possiamo fare meglio degli scorsi anni in termini di risorse ottenute giocando a calcio, ma il più grande problema è quanto crescerà l’Italia e quanto crescerà Napoli”

17:46- Benitez: “Ho notato il livello di passione dei tifosi anche con i dati del mio sito: ho avuto 57 mila visite in due giorni”

17:40- Benitez: “C’è un aspetto in comune tra Liverpool, Valencia e Napoli: la passione dei tifosi, la mentalità vincente del gruppo. E’ stato fatto qui un grande lavoro, Mazzarri ha fatto un grandissimo lavoro. Il mio staff tecnico è composto da Fabio Pecchia che sarà il secondo allenatore, mi aiuterà perchè conosce l’ambiente, la Serie A. Ci sarà Paco de Miguel, preparatore atletico e Xavi Valero, preparatore dei portieri. Ci sarà Pedro Gomez che ci aiuterà nell’analisi delle partite, Elio Campos e Corrado Saccone per la preparazione fisica”

17:38- De Laurentiis: “Ho sempre combattuto il vecchiume della politica italiana, quella cultura per cui andiamo all’estero e non sappiamo neanche le lingue, salvo qualche eccezione. Il Real Madrid ha un azionariato pubblico, il Barcellona è diverso, in vent’anni ha lavorato sulla semina dei giovani, inventandosi un modo di giocare. Poi i sogni finiscono, è terminata l’era Guardiola, che è andato alla squadra che oggi va per la maggiore. Rummenigge mi ha detto che non pagherò mai venti milioni lordi per un giocatore e parliamo di una squadra che ha avuto anche uno stadio condiviso con un’altra squadra. Poi ci sono anche altri azionisti nel Bayern Monaco: l’Audi e un altro di cui non faccio il nome”

17:34- De Laurentiis: Dzeko? Se lo valutiamo bene alla cifra corrispondente al suo valore. Cavani glielo consegniamo al massimo, per Dzeko ci ricordiamo quello che faceva. Nell’ultimo anno ha giocato molto poco perchè non era in linea con Mancini; per me vale 10-12 milioni di euro. Facciamo sempre gli allenatori degli altri, diciamo a tutti che qui c’è O sole mio e ci si riprende per poi rivenderlo. Poi bisogna capire tante cose: se lui vuole venire, se si trovano gli accordi. Parliamo sempre del Manchester City ma c’è anche il giocatore che ha voce in capitolo”

17:33- Benitez: “Maggio sta giocando a destra in Nazionale in una linea a quattro, questa squadra ha giocato con quattro in difesa durante qualche partita. Zuniga e Armero hanno giocato bene da esterni sinistri bassi nella difesa a quattro; possiamo giocare a tre, quattro, dobbiamo lavorare in ritiro, stiamo preparando tutto con il nostro direttore sportivo”

17:32- Benitez: “Il calcio italiano è migliorato rispetto al 2010 perchè la Nazionale è un riflesso di quello che si fa nel campionato”

17:30- Benitez: “La Champions è una competizione di massimo livello, sono due partite alla settimana; stiamo parlando con il presidente e con il direttore sportivo per costruire una squadra che possa far bene su tutti i fronti. Si è parlato di Cavani perchè è un giocatore importante, come Insigne che ha un grande futuro o Hamsik che può fare la differenza”

17:27- De Laurentiis: “Il Manchester City non ha abbastanza soldi per comprare Cavani, vorrebbe darmi una contropartita tecnica e al momento non mi interessa questo discorso. Il Chelsea non l’ho ancora visto, non mi hanno mai fatto parlare con il club ma con altre persone. Il fair play finanziario è una condizione indispensabile per tutti, molti provano ad evitare le indicazioni di Platini, è questo il vero problema. Non so se sono stato chiaro”

17:22- De Laurentiis: “I titoli di tv e giornali sono fatti per vendere. E’ normale che se si interessa a lui l’Anzhi ci sia un tipo di risposta, ma se lo fa un club come il Real Madrid è ovvio che valuti la situazione. Sa perfettamente Cavani, però, di aver firmato il contratto e di avere un’obbligazione con la società. Tutti sapete che c’è una clausola rescissoria, e quindi anche giuridicamente su quest’aspetto nessuno può fare nulla. Credo che Cavani sappia qui che c’è un grande palcoscenico, che è e sarà la prima donna se resterà; a Madrid sicuramente non sarebbe l’unica. Si vede che all’estero vengono fuori i Forlan che non è andato bene in Italia, i Suarez. Napoli per Cavani è una culla, il bambino sente serenità ed esprime tutte le sue potenzialità. Se questa serenità a Napoli è finita e vuole ottimizzare il suo valore presso un altro club, tutto ciò è da dimostrare. Lui farà tutte le sue considerazioni e deciderà, noi lo seguiremo”

17:21- Benitez: “Devo ancora imparare bene l’italiano, per esempio ora mi chiamo Rafè. Tutti parlano di calcio, tutti aspettano la domenica, sono contento di aver visto tante persone che mi chiedevano l’autografo, la fotografia. Ciò significa che il Napoli è più di un club, non è una situazione normale”

17:19- Benitez: “Ho studiato tutti i luoghi che mi hanno consigliato sul sito. Ho visto Insigne, ha fatto benissimo; la prima cosa è che giochino per la squadra, perciò per me sono importanti i giocatori del luogo, che conoscono tutto”

17:16- De Laurentiis: “Nuovo decennio? Abbiamo fatto un jumping di due anni. Voglio esportare la napoletanità: ho pensato all’Inghilterra, agli Stati Uniti d’America, al Messico, al Brasile, dove la musica ci fonde. Se riuscirò a fare questo nei prossimi due anni, potrò definirmi molto concreto”

17:15- Benitez: La squadra? La società vuole migliorarsi, in questi anni è stato fatto un grande lavoro”

17:14- De Laurentiis: “Abbiamo scalato decine di posizioni nella classifica mondiale dei club, siamo stati inseriti al ventesimo posto nel mondo per la classifica a livello dei brand. Stiamo bruciando le tappe”

17:14- Benitez: “L’aspetto più importante del calcio italiano è che si fa più attenzione alla tattica rispetto agli altri aspetti come quello del tecnico”

17:13- Benitez: “Ho parlato più volte con Cavani anche via messaggio, è un giocatore importante ed è normale che se ne parli molto. Sono felice che giochi con noi.”

17:11- Benitez: “Errori commessi in Italia? Da ogni errore c’è da imparare, ma qui è tutto diverso, c’è un progetto di crescita, il presidente e tutti hanno voglia di migliorare”

17:09- De Laurentiis: “Napoli non ha bisogno di internazionalizzarsi, sono venuto da Los Angeles non per giocare. L’ha detto anche il Sole 24 Ore: a Napoli non funziona nulla, ma il calcio si. L’abbiamo portata al secondo posto dietro la Juventus. Comincia un nuovo ciclo dopo otto anni, inizia un viaggio diverso che dovrà avere una sua programmabilità e non essere impostato soltanto per vivere alla giornata. Non siamo interessati semplicemente al risultato di oggi ma per ciò che arriverà da qui a molto tempo”

17:08- Benitez: “Hanno preparato una giornata molto calda perchè vengo dall’Inghilterra. Sono molto contento per questa scelta”

17:03- Entra De Laurentiis con Rafa Benitez e mostra la maglia del Napoli per gli scatti dei fotografi

16:37- Tutto esaurito in sala stampa, continuano ad arrivare altri giornalisti.

16:19- La Ssc Napoli su Twitter testimonia l’arrivo di Rafa Benitez a Castelvolturno, accolto dal presidente De Laurentiis.

Ecco la foto:

Splendida atmosfera a Castelvolturno, la sala stampa dell’Holiday Inn è allestita in grande stile. Ci sono giornalisti provenienti da più parti d’Europa per conoscere i programmi del presidente De Laurentiis e del nuovo tecnico del Napoli Rafa Benitez.

Dal nostro inviato all’Holiday Inn di Castelvolturno Ciro Troise
Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.