Rileggi il LIVE- Coppa Italia: Lazio Femminile- Carpisa Yamamay Napoli 2-4 (d.c.r.), azzurre in semifinale!

Le "tartarughine" di Marino centrano l'impresa ai calci di rigore

Le ragazze di Marino mostrano carattere da vendere, confermandosi anche in Coppa Italia contro una squadra di categoria superiore. Le azzurre non si fanno intimorire dal gol subito e reagiscono al meglio nella ripresa, approfittando  del calo fisico e di concentrazione da parte delle romane. Ora il sogno continua per le tartarughine azzurre, rimaste l’unica compagine di A2 a giocarsi il trofeo nazionale.

 

Lazio: la numero tre Visconti tira a botta sicura ma la Loomis intuisce e respinge la sfera. Azzurre in semifinale!!!!!!

Carpisa: la Giuliano infila la sfera sotto la traversa, 3-1 per le azzurre!

Lazio: la Berarducci non imita le sue compagne e realizza

Carpisa: La Filippozzi non sbaglia e spiazza la Fazio!

Lazio: Savini sul dischetto, la sfera termina sul palo, secondo errore per  le biancocelesti!

Carpisa: La Lecce non fallisce l’obietto, la sfera colpisce il palo prima di terminare in fondo al sacco

 Lazio: sul dischetto si presenta la Di Bari, che manda la sfera a lato, primo errore per le padrone di casa!

 Ecco la sequenza dei calci di rigore:

 Finisce il tempo regolamentare: si andrà direttamente ai calci di rigore per stabilire la squadra che approderà in semifinale

45+2′- La Carpisa sfiora il vantaggio: la Caramia parte in contropiede, serve centrralmente la Pirone che supera il proprio marcatore, entra in area ma viene anticipata in extremis dall’estremo difensore biancoceleste Fazio. Ques’ultima resta terra dopo il contatto con il bomber azzurro.

38′-Sostituzione per la Lazio: esce la numero 11 De Luca ed enta la numero 15 Pecchia.

34′GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL Pareggio della Carpisa! Solito lancio della Vivirito, la Pirone colpisce di prima intenzione di testa, la sfera scavalca il portiere e si avvicina verso lo spescchio di porta avversario: la Caramia è lesta a ribadire in rete rimettendo in corse le sue compagne, 1-1. Le calciatrici della Lazio circondano l’arbitro dopo la rete subita, qus’ultimo si avvicina verso la panchina biancoceleste ed espelle l’allenatore Iankole.

32′- Corner dalla destra battuto dalla Lecce: la Giuliano stacca in area di testa e la sfera termina di poco fuori alla sinistra della Fazio. Dominio della Carpisa nel secondo tempo: la compagine di mister Marino meriterebbe il pareggio.

25′- Lancio da centrocampo della Vivirito, la Caramia aggancia la sfera e si decentra verso la sinitra, liberandosi di ben tre avversarie: tutta sola davanti all’estremo difensore laziale Fazio non riesce però ad avere l’ultimo spunto necessario per completare al meglio la splendida azione.

23′– Sostituzione per la Lazio: esce la Cunzolo ed entra la Spagnoli

20′– La Vivirito lancia la Pirone che conclude al volo verso la porta vversario: la Fazio respinge e la Caramia si fionda sulla sfera, spedendola alta sopra la traversa.

15′– Sgroppata della Pirone sulla destra, passaggio rasoterra per la Lecce, la quale tenta un pallonetto che sorvola di poco la traversa.

14′– Esposito effettua un buon cross dalla sinistra verso l’area: la numero 2 biancoceleste Cunzolo tocca la sfera con la mano ma l’arbitro incredibilmente non concede il calcio di rigore alle azzurre.

13′– Punizione all’a’ltezza del centrocampo della Lecce, la sfera viene bloccata dalla Fazio.

8′- Amonizione per la numero 11 della Lazio De Luca, rea di aver commesso un brutto intervento sulla Kensbock. La gara si innnervosisce

7′- L’azzurra Pirone viene ammonita per proteste dall’arbitro, il quale si dirige successivamente verso la panchina partenopea ed invita il tecnico delle “tartarughine ” Marino ad abbandonare il terreno di gioco.

3′– Azione sulla destra della numero 8 azzurra Kensbock: tiro cross pericoloso che per poco non beffa il portiere casalingo Fazio, costretta a deviare  la sfera sul palo.

1′- Sostituzione per la Carpisa: esce la Taddeo ed entra la Vitale

15: 39- Inizia il secondo tempo!

Le squadre si apprestano a rientrare sul terreno di gioco. Curiosità: La Lazio cambia divisa, indossando una maglia a strisce verticali bianche e blu.

 

Buoni gli spunti individuali della Lazio, che mostra maggior prontezza ed efficacia nelle azioni. Non disdegna certo la Carpisa, che lotta e cerca più volte di affondare il colpo. Ripetiamo l’evidente differenza, soprattuto per quanto riguarda l’aspetto della fisicità,  tra le due formazioni.

 45+1′Dopo un minuto di recupero, il direttore si gara pone fine alla prima frazione di gioco

44′– Lancio da centrocampo della Vivirito per la Lecce che scatta bene e costringe Fazio ad uscire dall’area per respingere la sfera di testa.

 43′– Passaggio della Kensbock per la Pirone, la numero 11 azzurra arriva sul fondo ma il suo cross non arriva a destinazione

 40′– Punizione dalla sinistra di Elisa Lecce: la Fazio inchioda la sfera a terra senza troppi problemi, nulla di fatto.

 39′- Altro fuorigioco dubbio segnalato alla Carpisa: la pirone p brava ad inserirsi nella linea difensiva avversaria ma l’assisitente dell’arbitro ferma nuovamente il tutto.

33′Gol della Lazio: Lancio da centrocampo per la Couto, la quale serve Vuerich: il suo tiro finisce sotto l’incrocio dei pali superando l’incolpevole Loomis, 1-0. Il tutto è nato da un’azione offensiva della Carpisa conclusa in maniera troppo affrettata, che ha permesso alle romane di ripartire in contropiede. Da sottolneare comuqnue il notevole divario dal punto di vista fisico tra le due squadre, evidente è la differenza di categorie.

26′– Tiro debole e centrale della numero 9 Couto: l’azzurra Loomis agguanta la sfera senza grossi problemi.

25′– Scambio sulla destra tra la Lecce e la Vivirito: cross teso dela numero 9 azzurra per la Pirone, la  quale tenta il gol da cineteca in rovesciata, il portiere avversario blocca centralmente la sfera.

 22′– La Vivirito ruba palla a centrocampo, lancia centralmente per la Caramia che scatta bene: il guardalinee alza la bandierina  sgnalando un fuorigioco molto dubbio. Le azzurre mettono in seria difficoltà le colleghe

Dopo un inizio veemente della Lazio, la Carpisa sembra aver ritrovato il piglio giusto, giostrando con maggior tranquillità la sfera a centrocampo.

 15′– Ammonizione per la numero 8 della Lazio Ciccotti, rea di aver colpito duramente la Giuliano.

 11′– La Lecce effettua un cross verso il centro dalla destra, la difesa casalinga capisce tutto e la sfera viene addomestica e consegnata al portiere Fazio. La retroguardia capitolina è posizionata quasi a centrocampo, le ragazze di Marino tentano dunque di soprenderla scattando sul filo del fuorigioco.

 10′– Prima azione degna di nota della Carpisa: la Pirone s’invola sulla fascia sinistra ma, arrivata sul fondo, si perde nell’ultimo dribbling e viene anticipata dalle romane.

Le padrone di casa partono subito con il piede sull’acceleratore, la Carpisa tenterà di sfruttare gli spazi concessi dalle avversarie  nelle ripartenze.

5′– La Lazio ruba palla a centrocampo con la numero 3 Visconti, che passa orizzontalmente per la De Luca: conclusione a giro dell’attaccante biancoceleste che non inquadra però lo specchio della porta.

14:38- È iniziata la gara!

 

La Carpisa scenderà in campo con maglia verde e pantaloncini bianchi, la Lazio indosserà invece maglia blu e pantaloncini bianchi.

 

Curiosità: Il gemellaggio tra le due società sarà “consacrato” prima del fischio di inizio, quando a centrocampo verranno scambiati i prodotti  tipici delle due terre, ossia mozzarella di bufale e porchetta. Una vera e propria festa all’insegna dello sport!

 

Ecco le formazioni ufficiali:

Lazio Femminile:

1 Fazio, 2 Cunzolo, 3 Visconti, 4 Di Bari (cap.), 5 Savini, 6 Cassanelli, 7 Berarducci, 8 Ciccotti, 9 Couto, 10 Vuerich, 11 De Luca. A disp: 12 Rea, 13 Curcuruto, 15 Pecchia, 16 Spagnoli. All: Sig. Iankole

Carpisa Yamamay Napoli:

1 Loomis, 2 Taddeo, 3 Vivirito, 4 Giuliano, 5 Di Marino, 6 Filippozzi, 7 Esposito (cap.), 8 Kensobock, 9 Lecce, 10 Caramia, 11 Pirone. A disp: 12 Mariano, 13 Canonico, 14 De Rosa, 15 Longo, 16 Diodato, 17 Schioppo, 18 Vitale. All: Marino

Arbitro: Sig. Frasca della sezione di Sulmona

 

(Premi F5 per aggiornare la pagina)

Benvenuti alla diretta testuale di iamnaples.it dell’importante match di Coppa Italia tra la lazio Femminile e la Carpisa Yamamay Napoli, valevole per i quarti di finale. La compagine di Marino, unica squadra di A2 tra le otto qualificate,  affronterà un avversario temibile dal punto di vista fisico e caratteriale. Per le “tartarugine” si tratta di un ppuntamento storico, e vorranno sicuramente dimostrare tutto il loro valore dinnanzi ai numerosi supporters partenipei giunti in quel di Roma, a cospetto di una squadra dic ategoria superiore (A1).

 

 

Dal nostro inviato alla “Polisportiva Ciampino” Alessandro Sacco

STufano
Sartoria Italiana
Vesux
Gestione Sinistri
Il gabbiano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.