Luca Marchetti: “Napoli scatenato sul mercato”

Una giornata normale non è stata. Sanchez sullo sfondo, nei pensieri di tutti, Riccardo Bigon, direttore sportivo del Napoli, il più richiesto all’hotel Hilton. E poi la Juve che in silenzio lavora per il futuro.

Per il Nino Maravilla l’offerta che filtra dalla Spagna e di due tipi: 25 milioni più forti bonus (legati al rendimento del giocatore e del Barca) oppure “solo” 25 e un giocatore. Che l’Udinese ha già individuato: Bojan Krkic. E basta. Anzi da Udine trapela che i soldi del Barcellona sono anche di più. Ma sono capovolte le sensazioni: in Spagna sono ottimisti, Pozzo frena e tuona: “può anche rimanere con noi”. Minaccia, che può concretizzarsi. Serve a far capire che con l’Udinese non si scherza.

L’Inter alla finestra è fiduciosa. La sua offerta (20 mln più contropartite) è migliorabile. Anche perché da Madrid sono cominciati ad arrivare segnali sempre più insistenti per Maicon: Mourinho lo vuole eccome. E così rimane lì, con la sua offerta, incurante delle intemperie e delle notizie che arrivano da tutta Europa. Da Manchester (sponda City) e da Londra (sponda Chelsea), dall’altra parte della Spagna (Real, che addirittura ha incontrato il procuratore) e dalla sponda juventina. Ora è il più ricercato. Molti sanno che si può anche aspettare, ma ogni esitazione potrebbe essere decisiva: ora basta che il Barca affondi. Ecco perché è in pole.

La Juve intanto continua a lavorare. Intanto ha praticamente preso Lichtsteiner (10 mln alla Lazio) e incontrerà di nuovo i procuratori di Inler (a proposito a Udine hanno già preso il suo sostituto Tapé Moussé Doubai, dello Young Boys). E non molla Lass Diarra, che in Inghilterra non ha trovato la squadra giusta e ora ri-pensa al bianconero. Poi ci si concentrerà sulla punta: che sarà un grande nome.

Intanto la punta della Lazio già c’è: Miroslav Klose, due anni di contratto alle 22.04 firmato a villa San Sebastiano. E poi è già preso il sostituto di Lichtsteiner: Konko, dal Genoa.

E poi il Napoli: una giornata pazzesca. Intanto preso Criscito: 6 milioni per la metà. Accordo con il Genoa, ora si devono incontrare i procuratori per il contratto. Non una formalità. Poi praticamente preso Donadel: 5 anni di contratto, sbaragliata la concorrenza di Genoa e Palermo. E poi ancora, visto che con Inler ancora non si chiude, si tengono aperte le piste per Dzemaili (colloquio intenso con Leonardi), Mariga (visita alla sede dell’Inter) e Palacios (continui contatti con il Tottenham). Bigon non vuole rimanere senza centrocampista. Poi come se non bastasse due chiacchiere con Caliendo per Trezeguet e altre due con il procuratore di Maggio per parlare del contratto.

Il Milan invece continua a seguire Ganso: anche Galliani sarà in Brasile a seguire il trequartista insieme a Braida. E lancia l’assalto a El Shaarawy: è partito il derby con l’Inter.

E poi ancora il nuovo ds del Palermo Sogliano ha già incontrato il procuratore di Mantovani, ha scelto il nuovo allenatore della Primavera (sarà Mangia, insieme a lui alla primavera del Varese), il Bologna non ha trovato l’accordo per Viviano (rischio buste), Di Carlo firmerà un annuale con opzione per il secondo anno, Montella sarà presentato venerdì.

Insomma non proprio una giornata normale!

La Redazione

A.S.

Fonte: TMW

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.