Ma non è solo Juve-Milan “Occhio a Napoli e Udinese”

A Firenze per la Hall of Fame parlando di scudetto. Lippi e Baggio tengono in corsa i friulani e gli azzurri: “Fanno sul serio e non sarà corsa a due”. Platini fa il tifoso, ma ammette: “Il Milan visto col Barcellona merita il massimo rispetto”

Milan o Juventus? Col permesso dell’Udinese… naturalmente. Impossibile non parlare di scudetto oggi a Palazzo Vecchio, a Firenze, per la consegna della Hall of Fame del pallone italiano. C’era il presidente dell’Uefa, Michel Platini, che si è soffermato a parlare a lungo con Roberto Baggio, un numero 10 Pallone d’Oro come lui, che ha vestito sia il rossonero sia il bianconero. C’erano Marcello Lippi, Arrigo Sacchi e Cesare Prandelli, tre c.t. azzurri in tre epoche diverse. Coi complimenti di Lippi al lavoro di Prandelli in vista dell’Europeo. C’era Gigi Riva, indimenticato bomber azzurro ora nello staff della Nazionale. C’erano i vertici dello sport e del calcio italiano, con Gianni Petrucci e Giancarlo Abete, C’era Adriano Galliani, coinvolto in prima persona nel dibattito, lui che è a.d. del Milan campione d’Italia in carica. E c’era Pierluigi Collina, che ha fatto il grande salto: dal dirigere gli arbitri italiani è passato a quelli europei. Dunque: una bella chiacchierata sul campionato è partita naturalmente. Siamo di lunedì, quale giorno migliore?

C’E’ PURE IL NAPOLI – Lippi ha acceso le polveri, parlando di… Napoli. “Il campionato non credo sia solo una questione tra Juventus e Milan – ha detto Lippi -, perché gli azzurri hanno dimostrato proprio contro i bianconeri di aver voglia di dire la loro. E poi credo anche all’Udinese. La crisi dell’Inter? Credo che dipenda dai tanti infortunati di grande prestigio che ha, una volta recuperati potrà rimettersi in corsa” Immancabile un saluto a Del Piero da parte di Lippi: “Da ragazzo intelligente quale è ha messo subito dopo l’infortunio la sua foto su Twitter, con il sorriso sulle labbra ed il cappellino che copre la fasciatura. Una ferita di quel tipo è qualcosa che può capitare nel mondo del calcio. Bravo Ale”.

BAGGIO DICE UDINE – Roberto Baggio tiene in corsa l’Udinese più a lungo di quanto credano i più: “Il calcio italiano si sta riprendendo, ci sono delle squadre che stanno facendo bene anche in Europa, e questo aiuterà tutti in Italia. Ci sono squadre che fanno divertire: l’Udinese, il Milan, la Juve stanno facendo bene. Sono in corsa tutte e tre. Non è una corsa a due. L’importante è che si vadano a cercare talenti e a valorizzarli”. Platini, lì accanto, si è tolto anche stavolta la giacca di presidente Uefa e ha prontamente indossato la casacca bianconera: “Che domande? Nella corsa scudetto tra Juve e Milan, vedo male la squadra rossonera”. Poi Le Roi si fa serio e dice: “Ho visto Milan-Barcellona, nonostante la sconfitta complimenti ai rossoneri”

CHE BEL PESCARA – Arrigo Sacchi non cambia mai. Gli chiedi un giudizio sul campionato e lui di rimando aggiunge al bel gioco di Juve e Milan, quello del… Pescara: “In questo momento, anche perché c’è affetto da parte mia, la squadra che mi diverte di più è il Milan, ma la squadra di Zeman…”. La presenza dil Galliani ha spostato inevitabilmente il discorso anche sul mercato. L’a.d. rossonero era in vena: “Allegri resta al Milan. Il mercato? Se arriverà qualcuno, sarà solo un attaccante. Tevez? Dico solo che si tratta di un giocatore del City – risponde Galliani sorridendo -. Montolivo? Lo abbiamo seguito soprattutto a giugno, ma con la Fiorentina non abbiamo trovato un accordo. Lo scudetto? Dopo la nostra sconfitta a Torino, abbiamo inanellato una bellissima striscia di risultati positivi, grazie anche al recupero di diversi giocatori. Abbiamo recuperato 4 punti sulla Juve, normale che essendo due grandi club, lottino per il titolo, non facciamo niente di straordinario, sia noi che loro abbiamo il dovere di lottare per lo scudetto. La Juve merita il primo posto, ma è ancora lungo il cammino”…

Fonte: Gazzetta.it

La Redazione

M.V.

Tufano
Simon tech

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.