Mancini: “Voglio giocatori riposati, niente stage. Mi adeguerò alle necessità delle società”

Mancini: “Voglio giocatori riposati, niente stage. Mi adeguerò alle necessità delle società”

Roberto Mancini, CT della Nazionale Italia, ha rilasciato un’intervista al Secolo XIX.

Queste le sue parole: “Sono molto ottimista. I ragazzi che alleno sono molto giovani e l’entusiasmo lo devono avere per forza, così come non possono non essere ottimisti.Sono bravi, magari mancheranno un po’ di esperienza, alcuni di loro non hanno fatto partite a livello internazionale, ma anche quella arriverà. I valori ci sono.

Fuoriclasse assoluti al mondo quanti ce ne sono? Due o tre, quattro al massimo. Ci sono squadre con tanti buoni giocatori e con questi riescono a vincere. Noi non possiamo sapere come cresceranno Insigne, Romagnoli, Chiesa, Caldara. E poi magari esplode qualcuno che adesso non si vede ancora. È successo ad altri, nella Francia, per esempio; fino a poco fa non sapevamo niente di Mbappé o Dembélé. Spero che nelle prossime amichevoli a Genova e Bologna venga tanta gente, queste sono piazze molto importanti per me e non avrei mai immaginato di tornarci da c.t.

I club? Il problema del c.t è sempre stato quello di rispettare le esigenze di un club. Io non farò stage, mi adeguerò alle necessità delle varie società, voglio che i calciatori arrivino in Nazionale rilassati e riposati.

Mondiali? In questo Mondiale ci sono 3 giocatori che possono cambiare le partite da soli: Messi, Ronaldo e Neymar. Poi ci sono tanti altri buoni giocatori”.

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google