Maradona ed il siparietto con Le Iene: ecco come sono andate le cose…

Maradona ed il siparietto con Le Iene: ecco come sono andate le cose…

È una specie di siparietto, che si apre nel corso e alla fine dell’incontro con i giornalisti nella sede del Parlamento europeo. C’è anche Filippo Roma delle «Iene». Ascolta l’eurodeputato Rivellini, ascolta l’avvocato Pisani, poi non aspetta l’intervento di Maradona. Salta tutti e va davanti: «Dici che non sei… Pposso chiedere…». Lo fermano i due uomini della vigilanza, ma anche Diego ha qualcosa da dirgli: «I tuoi colleghi lavorano come te e tu sei passato davanti a loro. Manchi di rispetto a loro». Applausi, nella sala piena. E l’avvocato Angelo Pisani aggiunge: «Ti risponderà, Diego risponderà a tutte le domande». Alla fine dell’incontro, Filippo Roma insiste. Ha un filmato nella sua videocamera, vuole mostrarlo a Diego. Gli chiede: «Un tuo manager ha chiesto 330mila euro da trasferire estero a estero, per un tuo impegno pubblicitario. Ne sapevi niente? Controlli chi fa queste cose?». Diego replica pacato: «Li controllo, stai tranquillo». Ma non c’è seguito. Solo una chiacchierata, camminando, tra Filippo Roma e l’avvocato Pisani. Che spiega: «Un agente provocatore ha sollecitato una persona su una presunta pubblicità a delle sigarette da far fare a Diego. Ipotesi, parole a vanvera, senza nulla di concreto. Un servizio montato ad arte. Non so davvero a quale scopo». Forse le considerazioni vengono registrate, mentre i due arrivano all’uscita. La tesi delle «Iene» sembra chiara: se Maradona non è un evasore, come fa ad avere un collaboratore che chiede compensi estero per estero?

fonte: il mattino


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google