«Maradona può tornare a Napoli, ecco perché»

«Maradona può tornare a Napoli, ecco perché»

Telenovela Maradona. Le agenzie di stampa fanno rimbalzare dichiarazioni del suo legale napoletano Angelo Pisani. Gli attribuiscono frasi e date precise, in particolare quella del 5 aprile per l’udienza nella vertenza con il Fisco. «Ho sentito ieri Maradona e mi ha ribadito telefonicamente la sua volontà di essere a Napoli la prossima settimana. Gli ho promesso che ci sarà una calorosa accoglienza della cittadinanza, faremo una grande festa. Gli ho proposto anche un saluto dal San Paolo, così come avvenne quando arrivò a Napoli la prima volta, e lui mi ha detto che sarebbe bello salutare i tifosi azzurri dallo stadio. Il 5 aprile Maradona vorrà essere in udienza per rappresentare ai giudici la verità, per mostrare che non scappa da nessuna parte, attualmente è un uomo libero. L’udienza sarà al Centro Direzionale di Napoli, alla Commissione Tributaria Provinciale».
Parte il tam tam e si crea l’attesa e mentre il sindaco De Magistris spedisce un twitter di accoglienza della città, arriva la doccia fredda. L’attesa per Diego a Napoli è un’attesa «salvo imprevisti», spiega dopo aver letto le agenzie lo stesso Pisani.
Negli Emirati, Dubai, dove Diego allena l’Al Wasl c’è la stagione calcistica in corso come da noi. Dunque se vi fossero impegni sportivi tali da trattenere il campione, Diego, contratti alla mano, dovrà rinviare la presenza a Napoli e restare negli Emirati. Frenetici i contatti tra il legale e la residenza araba del campione: «Se ci sarà da chiedere un rinvio lo chiederemo, è chiaro» dice l’avvocato Pisani. «Maradona vuol chiarire che non è un evasore fiscale. Lui non è vittima neanche di una mancata notifica, è completamente estraneo all’addebito fiscale, non vuole chiede privilegi ne sconti».
Diego sta preparando un videomessaggio. Un altro dopo quello ai ragazzi di Scampia. Sarà trasmesso il tre aprile alle 18,30 ai campi Arci di Scampia. Due megaschermi mostreranno Diego in videoconferenza da Dubai. Ai tifosi e alla gente di Scampia parlerà non solo di calcio, del Napoli, della finale con la Juve, ma darà loro anche un sostegno morale «nell’affrontare la vita di tutti i giorni», dice l’avvocato Pisani, che guida anche la municipalità. Maradona, intanto, viene indicato come prossimo allenatore della Nazionale degli arabi. E Pisani rivela: «Lui a volte cerca di nascosto di far esplodere il suo amore per Napoli». Si parla di Diego alla finale di coppa Italia del 20 maggio. «Vedremo, non so» dice il legale. Sarà a Napoli-Atalanta? «Non lo so, dipende dai suoi impegni a Dubai. Non so quali e quanti giorni starà a Napoli ma certo abbraccerà la città e i suoi tifosi».
Prestissimo. O quando? Il figlio, Diego Armando jr., non scioglie il dubbio: «Sono contento che papà torni a Napoli la prossima settimana o in futuro. Oltre ai tifosi del Napoli troverà anche me, che lui lo voglia o meno. Sapere che non parliamo di un evasore fiscale mi fa tremendamente piacere. Ciò che mi sta a cuore è che possa incontrarlo quanto prima – dice Diego jr – mi auguro che Pisani possa anche organizzare un incontro con il sottoscritto. A me non interessa l’eventuale debito con il fisco, ma il debito che si porta dentro da tempo».

 

Fonte: Il Mattino

La Redazione

M.V.


La redazione di IamNaples.it

Wincatchers
Tufano
Vesux


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google