Massimo Filardi: “Cavani vuole vincere, la società dev’essere in sintonia”

Mi fa piacere che Cavani vuole vincere ancora. È ambizioso e ha intenzione di alzare tanti trofei. Così come i tifosi napoletani. Lo sappiamo bene che i fan partenopei non si accontentano mai. L’importante è che la società sia in sintonia. Il club lo deve dimostrare in questo mercato che cosa ha intenzione di fare per il futuro. In caso contrario si deve prendere le giuste responsabilità. Lo ripeto da un po’, questo è l’anno giusto per fare grandi cose. Con la Juve che gioca la Champions, il Milan che non compra, l’Inter che è all’anno zero, si deve tentare il tutto per tutto per vincere lo scudetto. Servono quattro o cinque acquisti  mirati per fare grandi cose. In caso contrario si esce indeboliti vista la partenza di Lavezzi. C’è quindi il rischio di perdere pure Cavani a fine agosto. Perché l’ha detto lui che vuole vincere. Ma senza i presupposti diventa impossibile. De Laurentiis dice che Jovetic potrebbe creare problemi a Cavani e Pandev. Gli posso anche dare ragione. Se Mazzarri cambia modulo con il 3-5-2 si può fare a meno di un altro top player ma io ci aggiungerei una prima punta di peso. Ci vuole un vice Cavani perché è fondamentale nelle gare in corso. Con cinque uomini si va benissimo, con quattro no. Anche perché Vargas è tutto da scoprire mentre Insigne ha fatto cose straordinarie in serie B.   Per me Behrami è un calciatore che può fare la differenza nel Napoli di Mazzarri. Come interno, di spinta e contenimento, è il massimo.  Non si deve pensare chi esce, lui  tranquillamente può giocare al posto di Gargano. Dzemaili farebbe il vice di Inler. Senza dimenticare che Hamsik arretrerebbe rispetto all’anno scorso. Cinque calciatori per tre posti si possono far girare. È un rinforzo che rientra nelle caratteristiche che vuole Mazzarri. Pressa, è resistente fisicamente. Il giocatore c’è tutto. Gamberini come centrale va bene, a destra fa fatica. Benatia sarebbe l’ideale per sostituire  Campagnaro. Il viola non ha mai giocato in quel ruolo. Serve un calciatore predisposto per la difesa a tre prima di tutto e poi che sappia giocare in entrambi i ruoli. Non mi meraviglio delle ottime prestazioni di  Aronica. Ha le doti per fare quel ruolo. Con l’Inter, giocatori come Lucio, hanno fatto disastri con Gasperini. L’importante è che i difensori non siano solo forti ma con le giuste caratteristiche per un modulo che  Mazzarri  non cambierà mai. Mi auguro che l’allenatore abbia fatto le sue richieste e che venga accontentato. Non penso che abbia accettato di restare pur sapendo che Lavezzi andava via e non veniva preso alcun sostituto. Armero è perfetto per la corsia sinistra. Io sono per i calciatori che già conoscono la serie A. Se ti vai a prendere uno forte dall’estero devi mettere in conto che serve tempo per ambientarsi. Il Napoli il prossimo anno deve partire forte e quindi ha bisogno di gente esperta del campionato. Ci vogliono due giocatori per ogni ruolo altrimenti si rischia di far arrivare come l’anno scorso alcuni elementi scoppiati. Ricordiamoci che i titolarissimi hanno collezionato la bellezza di 47 48 partite su 51. Sono un po’ tante, in Inghilterra no, ma in Italia sì.

Fonte: Il Roma

La Redazione

M.V.

Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.