Mazzarri: “Vargas come Pato, ma…”

“Per me il campo conta più di tutto”, così ha parlato questa sera Walter Mazzarri con la sincerità e la spontaneità che lo contraddistinguono. Il terreno di gioco per un tecnico navigato come quello toscano può sovvertire anche i parametri economici, gli investimenti di una società molto attenta alla gestione finanziaria. Vargas è costato 11 milioni lo scorso gennaio, è stato individuato come il sostituto del Pocho dopo l’ammissione compiuta da De Laurentiis in barca la scorsa estate. “Se arriva un’offerta congrua la prendiamo in considerazione”, disse il patron al Pocho e proprio in quei momenti il reparto scouting, tra il database di Zunino e le missioni in giro per il mondo, si concentrò sulla ricerca del sostituto di Lavezzi, individuato proprio in Vargas. Il cileno è stato presentato come uno straordinario colpo ma a Dimaro sembra dimostrare di non aver ancora metabolizzato completamente l’adattamento al calcio italiano.
Gli undici milioni di euro per Vargas contro i 1500 euro pagati per Insigne rappresentano la cartina da tornasole di un calcio che talvolta sovverte gli equilibri, ridimensionando il Dio Denaro. Stasera Mazzarri ha certificato il sorpasso dello scugnizzo di Frattamaggiore a Vargas. “Abbiamo Pandev, Insigne, Vargas oltre Cavani”. Certamente un elenco che non ha seguito l’ordine alfabetico ma quello che risiede nelle valutazioni di Mazzarri.
Il tecnico di San Vincenzo ha dato il suo giudizio ma ha suggerito anche la via d’uscita a Vargas. “Sto pensando ad un Vargas prima punta come Pato, un attaccante mobile, in grado di non dare punti di riferimento”. Nei primissimi giorni di ritiro Mazzarri aveva provato anche Insigne nel ruolo di prima punta ma l’esperimento non ha soddisfatto. “Lorenzo il Magnifico” sarà il vice-Pandev, titolarissimo indiscusso nello scacchiere tattico del Napoli, mentre Vargas si pone alle spalle di Cavani in attesa di possibili altre decisioni.
Nel frattempo la parola passa al campo, l'”amico” più ascoltato di mister Mazzarri.

Dal nostro inviato a Dimaro Ciro Troise


Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.