Mazzarri: vuole tutto e subito stop al turnover

Contro il Parma, stasera al San Paolo (20,45) non ci sarà nessun turn over: Walter Mazzarri è chiaro. Contro gli emiliani il Napoli scenderà in campo con la formazione titolare. Solo a Zuniga – reduce da un viaggio estenuante di ritorno dall’impegno con la Colombia – verrà concesso un turno di riposo, per il resto in campo ci saranno quelli che il tecnico livornese definisce i «titolarissimi».

“Il turn over”

 spiega Mazzarri  

“Per noi è un discorso scientifico, scelgo i calciatori in base al rendimento durante la settimana al di là della stanchezza”,

ha spiegato il tecnico.

«Non c’è necessità di fare il turn over, farò semplicemente delle scelte. Il turnover è un discorso scientifico. Si fa quando i giocatori arrivano ad un cumulo di fatica che non permette di rendere al top, cioè dalla terza partita consecutiva. Zuniga è arrivato un giorno dopo gli altri, questo è un dato oggettivo. Gli altri nazionali stanno bene, ho parlato con Hamsik e Cavani».

Già, Cavani: il Matador rientrato dagli impegni con l’Uruguay e che ha vissuto l’amarezza del furto nella sua abitazione.

«Edinson sta bene: ha caratteristiche diverse da tutti gli altri e per questo riesce a smaltire meglio la fatica. La notizia del furto gli ha dato chiaramente fastidio, capitò anche a me quando era alla Samp e pure a Maggio».

Ancora sui singoli, Mazzarri si sofferma su Dossena.

«Se scenderà in campo sono convinto che disputerà una grande partita. Contro il Chievo non giocò perché era il giorno del funerale del papà, poi in qualche altra occasione ho scelto Zuniga che a sinistra si sta proponendo bene. Una grande squadra è questa, così si fa i salto di qualità: tutti devono essere pronti ad entrare e uscire».

Si ricomincia dopo l’insidia della sosta e Mazzarri conferma di averne fatto volentieri a meno.

«L’ideale sarebbe giocare ogni sette giorni, invece capitano tanti impegni ravvicinati e poi devi stare fermo dieci giorni. Con i tanti nazionali impegnati in tutto il mondo in questa settimana ho potuto allenare pochi calciatori».

La testa del tecnico proiettata solo sull’impegno immediato, quello di stasera contro il Parma.

«Il processo di crescita passa attraverso tutto ciò. Io ho sempre pensato così, quando allenavo in C2 e ora che sono al Napoli. Mi definirei innanzitutto un tattico e poi un motivatore».

Napoli-Parma, tra i protagonisti più attesi Lavezzi e Giovinco.

«Lavezzi e Giovinco sono due nazionali, hanno caratteristiche diverse. Il Pocho ha più forza, mentre Giovinco è più trequartista: sta segnando, è il capocannoniere della serie A, per cui bisogna fare attenzione, dobbiamo essere attenti nel bloccarlo. Lo scambio Pocho-Balotelli? Penso alle cose concrete, al prossimo impegno, su Balotelli mi sono già espresso in passato: è un giocatore forte che pace a tutti gli allenatori».

Il Parma ha preannunciato un atteggiamento propositivo, al San Paolo non farà solo una partita di contenimento.

«Non so quale sarà il loro atteggiamento, la cosa importante per noi sarà segnare un gol in più del Parma. Ho detto ai ragazzi che nel calcio italiano ogni squadra è forte, se si sottovaluta un avversario si può andare incontro a brutte sorprese come è accaduto contro Chievo e Fiorentina. L’entusiasmo a Napoli? Dobbiamo essere bravi a farcelo scivolare addosso».

Una novità, tra i convocati c’è Cristiano Lucarelli, destinato alla panchina. Mancano Grava e Chavez.

«Cristiano fa parte dei convocati, poi deciderà se mandarlo in panchina. Con lui non c’è nessun problema, ho fatto delle scelte, al massimo possono essere diciotto. Grava è guarito ma non ha ancora raggiunto il top della condizione».

Il punto sugli infortunati:

Per Donadel c’è ancora da attendere, Pandev speriamo di recuperarlo in tempi più rapidi, Britos bisognerà aspettarlo ancora un po’ per il rientro”.

 

La Redazione

A.S.

Fonte: Il Mattino

 

 

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.