Mazzoleni, una direzione deficitaria

Mazzoleni, una direzione deficitaria

In uno stadio suggestivo che fa da sfondo alla Supercoppa Italiana, la gara tra Juve e Napoli diretta dall’internazionale Mazzoleni e, novità assoluta coadiuvato anche dai due arbitri addizionali d’area, ha offerto emozioni e una prestazione arbitrale deficitaria. La partita inizia con entrambe le squadre decise e intraprendenti. Interessanti risultano gli spunti offensivi offerti. Al 14′ contatto Maggio-Matri in area partenopea. Mazzoleni vede e con visibile gestualità lascia proseguire. Scelta condivisibile. Al 27′ regolare è la posizione di partenza di Cavani su assist di Pandev in occasione delle rete. Bene l’assistente Faverani. Al 35′ Giovinco ferma da tergo Inler. Mazzoleni decide di non ammonire. Scelta discutibile. Nella ripresa, l’atteggiamento tattico delle squadre si modifica poco. Cambia invece la carica agonistica esercitata. Infatti, al 6′ prima Cannavaro su Giovinco e poi al 8′ Behrami su Marchisio vengono ammoniti. Passano i minuti e aumenta il nervosismo in campo. Mazzoleni poco vigile e reattivo non coglie il cambiamento, soprassedendo. Al 27′ in area partenopea Fernandez contrasta Vucinic che arriva prima sul pallone ma, essendo in equilibrio precario cade. Mazzoleni prima esita poi su suggerimento dell’arbitro d’area Rizzoli concede il calcio di rigore. Il contatto c’è ma, non è sufficiente per la concessione del calcio di rigore che, era anche da ripetere in quanto Bonucci era in area prima del tiro. Inoltre, tale decisione non era in linea con la conduzione tecnica avuta fino a quel momento. Collaborazione da migliorare. Al 31′ Zuniga e Lichtsteiner vengono ammoniti per scorrettezze. Al 40′ Pandev su segnalazione dell’assistente Stefani viene espulso. Al 93′ Zuniga già ammonito stende Giovinco. Altro giallo ed espulsione.

Fonte: Antonio Iannone per Il Mattino

La Redazione

M.V.

 


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google