Mertens a Napoli: visite mediche ok, poi firma e presentazione ufficiale

Mertens è del Napoli. Mertens è a Napoli. Alloggia in un hotel sul lungomare e si tratterrà ancora qualche giorno, in attesa della firma e della presentazione ufficiale. L’esterno sinistro belga del Psv è il primo colpo di mercato messo a segno dal direttore sportivo Bigon.
Ieri mattina è atterrato a Capodichino: accompagnato da Maurizio Micheli dello scouting del Napoli ha sostenuto subito dopo le visite mediche a Cerreto Sannita, al centro in provincia di Benevento di Alfonso De Nicola, il medico sociale del Napoli (visite mediche coadiuvate dal professore Marzullo e dal dottore Pezzella). Arrivato l’ultimo ok dallo staff medico (il belga ha sostenuto anche i test posturali e biomeccanici), si sta provvedendo ad inoltrare la stesura del contratto con la firma (accordo per cinque anni da 1.5 a stagione) per l’annuncio. Mertens, 26 anni nazionale belga, è arrivato a Napoli in compagnia della fidanzata e dell’agente, l’ex nazionale danese Soren Lerby, e ha vissuto la prima giornata in città. Una staffetta ideale con il nuovo allenatore Rafa Benitez che aveva lasciato l’albergo Vesuvio nel pomeriggio di venerdì, giorno della presentazione a Castelvolturno.
Il primo colpo, un esterno di spessore internazionale, molto gradito al nuovo allenatore spagnolo che fa molto affidamento sull’apporto degli esterni di attacco per far mettere in pratica nel migliore dei modi il suo 4-2-3-1, lo schema che ha sempre utilizzato in carriera. Mertens con il Psv è stato avversario del Napoli in Europa League, fu tra i migliori in campo del match di andata in Olanda e riuscì anche a mettere a segno il gol del raddoppio. Il suo ruolo naturale è a sinistra, dove si giocherebbe il posto con Insigne, ma può giocare tranquillamente sull’altra fascia, cioè a destra, dove al momento si giocherebbe il posto con Dzemaili o Pandev.
Mercato azzurro che entra nel vivo. Molto vicino è Rafael, il portiere brasiliano del Santos, il Napoli ha bruciato la Roma nella corsa per l’erede di Julio Cesar. Operazione da considerare ormai ad un passo dalla conclusione, contratto plurieannale, ingaggio di poco superiore al milione di euro. Affiancherà De Sanctis, Benitez conta di avere due portieri di pari livello per poter stimolare la competizione. Resta apertissima la caccia al difensore centrale, da considerare al momento una priorità. In rosa ci sono Cannavaro, Britos e Fernandez, ne occorre almeno un quarto. Rami del Valencia è il primo obiettivo, ma il difensore francese è difficile da prendere perchè c’è ancora distanza tra domanda ed offerta. Bigon segue altre piste e sta puntando deciso su N’Koulou del Marsiglia, il difensore centrale, nazionale del Camerun, un punto di forza dell’Om.
Capitolo centrocampisti, si è complicata la pista Gonalons, anche se la trattativa resta ancora viva perchè il club francese ha dichiarato di non voler far partire la propria bandiera. C’è quindi ancora da lavorare per trovare un accordo tra le due società ed è anche da definire l’intesa con il giocatore sull’ingaggio. Ma al momento quella del centrocampista non è da considerare una priorità perchè sono ben sei al momento i centrali già in organico (Inler, Behrami, Dzemaili, Radosevic, Donadel e il rientrante Gargano). Il Napoli cercherà di piazzare le operazione in entrata e in uscita più o meno in contemporanea. Coperte anche le pedine dei laterali bassi, a destra Maggio e Mesto e a sinistra Armero, Zuniga e Dossena. Si può lavorare per un altro esterno di attacco, Cerci ora è stato riscattato dal Torino per dieci milioni e vorrebbe ancora restare al Toro. Ci sarebbe da intavolare una trattativa non semplice con Cairo.
Juve e Inter non mollano la presa su Zuniga che ha ancora un anno di contratto con il Napoli. Un’offerta importante potrebbe sbloccare la situazione, anche perchè a sinistra è stato riscatto Armero dall’Udinese.

Fonte: Il Mattino

La Redazione

M.V.

Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.