Mesto: “Cannavaro e Grava ci hanno dato stimoli. Gli acquisti? Ci aiutano ad inseguire la Juve”

Mesto: “Cannavaro e Grava ci hanno dato stimoli. Gli acquisti? Ci aiutano ad inseguire la Juve”

A Radio Marte, nel corso del programma Marte Sport Live, condotto da Gianluca Gifuni e Dario Sarnataro, è intervenuto Giandomenico Mesto, intervistato a Castelvolturno da Silver Mele e Massimo D’Alessandro. Ecco quanto evidenziato dalla Redazione di IamNaples.it:

Vittoria a Parma? E’ importante come quelle precedenti, più si va avanti nel campionato più le vittorie diventano importanti perchè ti permettono di lavorare sulle ali dell’entusiasmo e di avere una spinta in più. Gennaio? Il rendimento del Napoli è stato sempre eccezionale e a dicembre c’è stato un piccolo calo fisiologico. Vicenda di Grava e Cannavaro? Ci ha dato uno stimolo in più perchè abbiamo riottenuto i due punti in classifica e riacquistato due giocatori fondamentali, dandoci una forte spinta. Juventus-Genoa? Ho seguito la partita e sono stato contento per il risultato ma io e i miei compagni abbiamo capito subito che avremmo dovuto fare una grande prestazione a Parma. Il mister ogni settimana ci dà sempre tanti stimoli per vincere e vuole che otteniamo sempre i tre punti sia in casa che fuori. Napoli e Juve? Noi siamo molto concentrati su quello che dobbiamo fare e su dove dobbiamo migliorare, senza soffrire del confronto con la Juve, poichè guardiamo in casa nostra e questo ci sta dando una bella spinta. Il confronto è esaltante, è bello vedere tante squadre che lottano ad alto livello ed è qui che emergono i valori veri. Calendario? Nella mia carriera l’ho sempre guardato in chiavi diverse e non guardo più le partite sulla carta, perchè nella seconda parte della stagione ci sono molte variabili che cambiano e quindi non mi fido di quello che si vede sulla carta. Saranno tutte partite difficilissime per noi e per gli avversari. Fitball? Ci divertiamo e perdiamo un po’ di tempo in palestra dopo l’allenamento ed il dottor Corrado sta provando ad inculcarmela forse perchè sono l’unico che lo segue… Juventus? Le ho già segnato e l’ho battuta, sarebbe bellissimo segnarle e vincere. E’ un problema loro se sono nervosi o in crisi, non dobbiamo sottolineare nessun aspetto, loro stanno ottenendo comunque buoni risultati e noi li inseguiamo. Gol al Genoa? Spero di farne altri, è strano che il primo lo abbia fatto proprio al Genoa, squadra che ho nel cuore e che seguo, tra l’altro gemellata con la nostra tifoseria. Difesa a quattro? Il ruolo di terzino l’ho fatto parecchie volte negli anni precedenti e mi metterei a disposizione così come tutto il gruppo che ha questa prerogativa. Con i risultati abbiamo dimostrato che i valori umani si integrano con le grandi qualità dei calciatori e questo può fare la differenza. Armero e Calaiò? Già li conoscevo benissimo, hanno fatto molto bene nel nostro campionato e sono sicuro che ci daranno tanto aiuto, così come Radosevic e Rolando. Al di là della concorrenza se vengono giocatori forti io e tutta la squadra ne abbiamo solo da guadagnare. Hamsik e Cavani? Sono i giocatori più forti con i quali ho giocato in carriera. Leader del Napoli? E’ Cannavaro, colui che rappresenta il Napoli sportivo, dei tifosi e della città perchè incarna al meglio l’essenza dell’essere napoletani. Personalmente io cerco di farmi trovare sempre pronto e lavoro per dare sempre il massimo, così come tutti gli altri. Europa League? E’ una competizione alla quale teniamo, ora non ci stiamo pensando perchè siamo concentrati sul campionato, ma quando ricomincerà ci concentreremo al 100 %. Primavera? Non ho mai avuto la fortuna di vederli giocare in campionato o in Coppa Italia, ma li vedo allenarsi con noi e sono bravi e talentuosi e incarnano lo spirito della prima squadra con la stessa voglia di vincere e la stessa fame”

La Redazione.

D.G.


La redazione di IamNaples.it

Gestione Sinistri Caterino
Wincatchers


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google