Mesto: «In Ucraina non ripeteremo il flop olandese»

Mesto: «In Ucraina non ripeteremo il flop olandese»

In Olanda fu il migliore, forse l’unico a salvarsi nel naufragio generale contro il Psv. Acquistato per far respirare Maggio, ripartirà titolare in Europa contro il Dnipro. Mesto giocherà dal primo minuto, sulla fascia  destra. Torna alla sfida con il Psv e guarda con fiducia a questa in Ucraina. «In Olanda abbiamo provato a dare il massimo, come faremo contro il Dnipro. Il tecnico ci chiede delle cose è quello che poi cerchiamo di fare anche se non sempre ci riusciamo». Il vice Maggio è carico e ci tiene tantissimo all’Europa League. Il suo pensiero, che è quello di tutto il Napoli. «Non riteniamo l’Europa League una competizione di minor conto ma importantissima per noi e la società. Ci teniamo a fare bene e ad andare avanti». La coppa europea: un’occasione importante per mettersi in luce e provare a ritagliarsi maggiore spazio in campionato. Motivazioni doppie, quindi. Tra i motivatissimi c’è anche Mesto, acquistato in estate dal Genoa per avere un’alternativa importante nel ruolo di laterale destro. «Ognuno dà il suo apporto per dare maggiore garanzia al tecnico, se poi ne avesse bisogno in campionato»,dice. La partita verità in Europa, la più difficile, quella che potrebbe decidere il girone. Ottima la partenza contro gli svedesi dell’AikSolna, molto male in Olanda quando il livello si alzato notevolmente contro il Psv. Questo Napoli scelto da Mazzarri dà garanzie europee? «Le garanzie sono rappresentate dai risultati, da parte nostra c’è tutta la buona volontà per far bene. Sappiamo che quelli che hanno avuto meno spazio metteranno il massimo impegno, come fu anche in Olanda. Cercammo di fare le cose preparate in settimana, purtroppo non  sempre ci riesci  anche per la forza dell’avversario. Nell’ultima partita abbiamo avuto qualche difficoltà da non commettere in Ucraina». Giocatore di esperienza Mesto. A  Genova ha fatto molto bene, questa di Napoli rappresenta un’altra tappa importantissima della carriera. Ha ritrovato Mazzarri, il suo allenatore ai tempi della Reggina. Subito è entrato in sintonia con il gruppo e ha assimilato in fretta gli schemi. Mazzarri  sa di poter contare su di lui. In Ucraina è di nuovo titolare, una sfida decisiva per la  qualificazione del Napoli e importantissima anche a livello personale. Maggio soprattutto a Torino contro la Juve è apparso in grande difficoltà e Mazzarri ha preferito farlo rifiatare a Castelvolturno con Campagnaro. Per Mesto la grande occasione di mettersi in luce per poi guadagnarsi la riconferma in campionato. «Tutti quanti  diamo il massimo in ogni occasione», il pensiero ribadito alla vigilia della sfida contro il Dnipro.

Fonte: Il Mattino

La Redazione

M.V.


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google