Morte Ciro Esposito, Antonella Leardi: “Sono felice che l’omicidio sia stato convalidato

''Non c'erano forze dell'ordine e nessuno mai pagherà per tutto ciò che è accaduto"

Sono emersi nelle ultime ore nuovi dettagli circa la morte di Ciro Esposito, il tifoso azzurro scomparso il 3 maggio 2014. Si tratta di omicidio, perché l’ultrà romanista Daniele De Santis ha sparato ad altezza uomo e non per legittima difesa. A commentare il caso Antonella Leardi, madre di Ciro Esposito, intervenuta sulle frequenze di Radio Crc:

“Sono felice che l’omicidio sia stato convalidato. Ciò che mi ha arrecato dolore è l’eliminazione de “i futili motivi” perché portare un’arma allo stadio non è un futile motivo. Si è valutata male la morte di un giovane ragazzo e non si è mai parlato delle persone che erano lì. Continuo a portare pace; invito le persone a far entrare Gesù nel proprio cuore perché andare allo stadio è una cosa bella e non dovrebbe portare alla morte. Faccio un appello alle autorità: cercate di migliorare le cose con azioni concrete. Quella giornata è stata gestita in maniera orribile. Non c’erano forze dell’ordine e nessuno mai pagherà per tutto ciò che è accaduto”. 

Tufano
Simon tech
Scarpe Diem

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.