Napoli – Brescia, in casa dell’avversario

Ritorna il campionato al S. Paolo dopo la “settimana delle trasferte terribili” a Villareal e Milano e lo fa con una gara apparentemente “tranquilla”, con un Brescia penultimo in classifica con appena 24 punti. Con il ritorno in panchina del mister Iachini, dopo la parentesi di Mario Beretta, esonerato poco più di un mese fa, il 30 gennaio, avendo collezionato ben 5 sconfitte in 7 gare, i lombardi si presentano in quel di Fuorigrotta consci della difficile trasferta ma anche di poter far bene “Sicuramente una partita molto difficile per noi, loro sono una squadra molto forte ma sappiamo che se giochiamo come sappiamo possiamo far bene. La nostra mentalità è quella di andare su ogni campo per portare a casa la vittoria.” – così parla Cristiano Zanetti dopo l’incontro casalingo pareggiato dalle Rondinelle per 2-2 contro il Lecce. Parole che sono spia del voler dare il tutto e per tutto in un’arena che carica in modo particolare. 
Giunta a Napoli in tarda mattinata la squadra lombarda ha visto rientrare l’allarme per Bega e Baiocco, in un primo momento dati per assenti domenica, mentre hanno svolto lavoro differenziato Cordova e Zanetti che comunque dovrebbero essere disponibili. 
Le strade delle due squadre e delle due società sono segnate da collaborazione, soprattutto per quanto concerne la storia recente, visti i buoni rapporti tra De Laurentiis e Corioni. Il gioiellino Marek Hamsik proviene, infatti, dalle fila lombarde, come pure Fabiano Santacroce, finora poco favorito per via degli infortuni e di un carattere non sempre tranquillo… 
La gara d’andata fu favorevole agli azzurri con rete del Pocho Lavezzi, stavolta assente, su assist proprio di Hamsik, mentre torna alla memoria un Napoli-Brescia di 10 anni fa, 22 aprile 2001, quando tra le fila bresciane militava Roberto Baggio, trentaquattrenne sì ma d’oro capace di siglare su punizione al novantunesimo il gol del pari rispondendo al rigore di Amoruso. Anche il “Codino” sarebbe stato poi accostato ai colori azzurri. Altri tempi, altri giocatori, altri traguardi da raggiungere. Colori azzurri contro colori azzurri, ancora una volta senza Lavezzi: signori faites vos jeux!

Maria Villani

Wincatchers
Tufano
Vesux


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google