Napoli – Dnipro, Maggio e Lopez da applausi, knock out Higuain: le pagelle di IamNaples.it

Napoli – Dnipro, Maggio e Lopez da applausi, knock out Higuain: le pagelle di IamNaples.it

Un Napoli volenteroso ma molto impreciso quello che sbatte contro il muro ucraino. Il gol di David Lopez illude tutti al San Paolo: il Dnipro pareggia con Seleznyov in netto fuorigioco. Tra una settimana a Kiev servirà un’altra squadra. Ecco le pagelle di Napoli – Dnipro:

Andujar 6 – La sua partita comincia al 23′ quando Kankava gli gioca un ‘tiro mancino’. Non può nulla sul gol di Seleznyov. Attento

Maggio 6,5 – Fresco di rinnovo, il terzino veneto sgomma sulla destra che è una meraviglia. Il primo tempo è il migliore dei suoi. I secondi 45′ confermano lo stesso trend. Frecciazzurra.

Albiol 6 – ‘L’insostituibile’. Così lo ha definito ieri Benitez in conferenza stampa e l’ex Real gli da ragione. Regista difensivo dal piede elegante, prova ad infondere tranquillità ai compagni di reparto. Prezioso

Britos 5,5 – Primi minuti di gioco difficili per il miglior difensore azzurro del 2015. Kalinic è un brutto cliente ma il difensore uruguaiano si comporta più che bene. Impacciato

Ghoulam 5,5 – L’algerino macina chilometri sulla corsia mancina ma quando si tratta di crossare, tira via la gamba. Benitez negli spogliatoi gli rifila una ramanzina coi fiocchi che sortisce effetti a metà: in difesa ha ancora molto da imparare. Rimandato.

Jorginho 5,5 – Il centrocampista di Ibitinga corre, pressa e verticalizza ora per Insigne, ora per Hamsik. Prova a caricarsi il centrocampo sulle spalle ma si lascia prendere dalla fretta, finendo con lo sbagliare numerosi appoggi e giocare contro se stesso. Decisamente meglio nella ripresa. Bastone e carota

David Lopez 6,5 – Bene in copertura ma quando si tratta di impostare e ripartire, lo spagnolo si chiama fuori. Pronti via e alla ripresa decide che è arrivato il momento di siglare il primo gol in maglia azzurra. Svizzero!

Dal 70’Gargano 6 – Cuore e polmoni per la causa azzurra. Cerca di farsi vedere sulla trequarti ma da il meglio di se in fase d’interdizione. Heart attack

Callejon 5 – Prima frazione di gara da bandolero stanco: non entra mai nel vivo del gioco e quando lo fa sbaglia praticamente tutto. Che fine ha fatto, Carmen Sandiego?
Dal 76′ Gabbiadini Sv – La voglia c’è. Solo quella purtroppo … Manolo, dove sei?

Hamsik 6 – Il capitano tocca un’infinità di palloni ma la diga ucraina non gli lascia passare nulla nei primi 45′. Alla ripresa il gol di David Lopez costringe gli avversari a scoprirsi ma lo slovacco è male assistito e sopratutto, supportato. Indomito

Insigne 6 – Parola d’ordine, “Magnammancill”! Lorenzo prova a spiegarlo ai suoi compagni all’8′ quando di collo esterno colpisce il palo dai 25 metri. Tanto impegno e ripiegamenti difensivi ma in attacco latita, come tutti del resto. Volenteroso.
Dal 81′ Mertens Sv – Qualche spunto ma nessuno degno di nota. A.A.A.

Higuain 5 – Primo tempo da leone in gabbia. Markevych gli costruisce intorno una gabbia difficile da scardinare. Il Pipita ha una ghiotta occasione al 54′ ma Boyko dice no. Ci riprova ma il portiere gli nega ancora il gol. E poi di nuovo ancora. Quattro occasioni fallite. Troppe. Se ci sei, batti un colpo!

All. Benitez 5,5 – La scelta iniziale di puntare su Jorginho e David Lopez non si rivela azzeccata: nella ripresa i due fanno meglio ma in attacco qualcosa non funziona. Bravo a richiamare i suoi nello spogliatoio. In Ucraina servirà un’altro Napoli.

Dnipro: Boyko 7, Fedetskiy 6, Douglas 5,5, Cheberyachko 5,5, Léo Matos 6, Luchkevych 5 (dal 56′ Bruno Gama 6), Kankava 6, (dal 68′ Bezus 6), Fedorchuk 5, Rotan 5, Konoplyanka 5,5, Kalinic 5 (dal 79′ Seleznyov 6) . Panchina: Laštůvka, Vlad, Svatok, Bezus, Bruno Gama, Seleznyov, Matheus All. Markevych

A cura di Francesco Gambardella


Si iscrive alla Facoltà di Lettere e Filosofia all’Università Federico II di Napoli. La letteratura e la storia spesso prendono corpo negli articoli che egli scrive per Iamnaples.it: numerosi sono le citazioni ed i riferimenti ai personaggi legati ad epoche passate che rivivono in quelli di oggi; il suo motto è “La storia ritorna e si rinnova”. Iamnaples.it è la sua prima collaborazione e il direttore Ciro Troise, è stata la prima persona a dargli una concreta possibilità di cimentarsi nel mondo dell’informazione.

Wincatchers
Tufano
Vesux


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google