Napoli-Genoa, in casa dell’avversario: Benitez contro Gasperini nel derby del gemellaggio

Domani al “San Paolo” ci sarà Napoli-Genoa, il derby del gemellaggio, il derby del calcio pulito tra due tifoserie che non smettono mai di regalare spettacolo quando si incontrano. Il momento più bello e memorabile è sicuramente datato 10 giugno 2007, quando al “Marassi” di Genova le due tifoserie festeggiarono insieme la promozione in Serie A al termine di un match finito 0-0. Negli anni successivi le due tifoserie hanno sempre dimostrato il loro amore l’una verso l’altra e così sarà anche nella sfida di domani. La squadra di Gasperini torna al San Paolo in una tranquilla posizione di classifica, con 31 punti ed un buon undicesimo posto in classifica. Nel girone di andata fu proprio il Napoli a sancire l’esonero di Liverani, con il 2-0 inflitto ai rossoblu a Genova alla sesta giornata che convinse Preziosi a richiamare Gasperini in panchina: con il tecnico piemontese tra alti e bassi, il Genoa sta disputando un buon campionato. Il 3-4-3 è il marchio di fabbrica di Gasperini, un modulo sofferto in passato dal Napoli di Mazzarri, ma che non dovrebbe pungere eccessivamente quello di Benitez, che con il suo 4-2-3-1 potrebbe perforare con facilità le larghe maglie del centrocampo rossoblu, sorretto dai soli Matuzalem e Bertolacci, con il secondo che ha spiccate doti offensive. Sulle fasce di centrocampo ci saranno Antonini e De Ceglie, mentre in attacco a supportare Gilardino dovrebbero esserci Fetzfatzidis, che ha recuperato in extremis, e Antonelli. Avrà sicuramente voglia di dimostrare le sue qualità Luca Antonelli, che a gennaio era stato vicinissimo a vestire la maglia azzurra, incontrando il successivo veto di Benitez. L’esterno di Gasperini, che è stato vicinissimo al Napoli nel 2012, quando sembrava anticiparsi di due anni il divorzio tra De Laurentiis e Mazzarri, sta vivendo un buon momento di forma e ha trovato anche un’inaspettata vena realizzativa piegando con le sue reti Inter e Livorno. I rossoblù vengono dal pirotecnico 3-3 casalingo di “Marassi” contro l’Udinese, il Napoli da due vittorie consecutive in campionato contro Milan e Sassuolo.

PROBABILI FORMAZIONI – Le scelte di Benitez saranno indubbiamente legate al doppio impegno contro lo Swansea, che vede gli azzurri impegnati giovedì al San Paolo contro i gallesi. Indisponibili il portiere Rafael, fresco di rottura del legamento e Mesto e Zuniga; in porta ci sarà Reina, mentre la difesa verrà cambiata per 3/4 rispetto a giovedì: torneranno i titolari Albiol, Fernandez e Ghoulam in luogo di Henrique, Britos e Reveillere. Unico confermato Maggio. A centrocampo è sicuro del posto Jorginho, fuori dalla lista Uefa e quindi dalle logiche di turnover e al suo fianco dovrebbe esserci Behrami, mentre Dzemaili ed Inler dovrebbero riposare. Alle spalle di Higuain (ma non è da escludere una sua esclusione in vista di giovedì) ci saranno sicuramente Callejon e Mertens ed uno tra Pandev ed Hamsik, con il macedone favorito. Per Gasperini molti meno dubbi da sciogliere: nel 3-4-3 giocheranno Perin; Burdisso, Portanova, Marchese; Antonini, Matuzalem, Bertolacci, De Ceglie; Fetfatzidis (Konatè), Gilardino, Antonelli.

A cura di Dario Gambardella.

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.