Napoli-Milan, in casa dell’avversario. Spettacolo assicurato, tanti difetti per la squadra di Seedorf

Napoli-Milan, in casa dell’avversario. Spettacolo assicurato, tanti difetti per la squadra di Seedorf

Il Napoli per tornare a vincere dopo 27 giorni di digiuno, il Milan per continuare sulla buona strada intrapresa in campionato con Clarence Seedorf, sconfitta di Coppa Italia con l’Udinese a parte. Sarà un Napoli-Milan diverso dalle sfide degli ultimi anni, con gli azzurri di Benitez avanti di ben 15 punti in classifica rispetto ai rossoneri, che mai come quest’anno stanno pagando la falsa partenza di Allegri in campionato e gli scossoni societari. Con l’arrivo di Seedorf i risultati sono leggermente migliorati, ma la squadra mostra ancora tanti difetti, nonostante l’arrivo di giocatori importanti come Honda, Rami, Essien e Taarabt. Con l’olandese al timone è cambiato il modo di giocare, si è passati dal 4-3-1-2 di Allegri al 4-2-3-1. Si sfideranno dunque due squadre a specchio, con molti pregi, ma soprattutto tanti difetti. Entrambe le compagini presentano notevoli limiti in fase difensiva, ma giocano un calcio bello e propositivo, con tante mezzepunte e tanta qualità in mezzo al campo. Non dovrebbe essere del match Kakà, l’uomo con maggiore qualità tra le punte del Milan, in forse per un attacco influenzale, ma Seedorf ha tante soluzioni offensive. Contro il Torino, nell’ultima giornata di campionato, i rossoneri hanno mostrato molti difetti, come gli azzurri soffrono sugli esterni, Emanuelson infatti non è un terzino puro e ha bisogno di aiuto da parte degli esterni alti, che spesso non ripiegano in fase difensiva. I granata però hanno spesso sfondato anche per vie centrali, facendo breccia nel centrocampo di Seedorf. Importante per il tecnico olandese sarà il rientro di Abate, che si riprenderà il posto di terzino destro con lo spostamento di De Sciglio a sinistra. Non sarà del match Bonera, che verrà sostituito da Mexes. In coppia con il francese giocherà Rami, il difensore che Benitez tanto desiderava nel mercato estivo e che avrebbe fatto al caso del Napoli per le sue qualità d’impostazione e per la sua velocità. A proteggere la difesa dovrebbero esserci Muntari e De Jong con Montolivo spostato sulla trequarti e Honda e Balotelli sugli esterni. In attacco dovrebbe partire Pazzini dal primo minuto, ma ci potrebbero essere anche chances per Taarabt, che sicuramente entrerà a partita in corso. Non dovrebbe essere della partita Robinho, peggiore in campo con il Torino, mentre Essien si contende il posto a centrocampo con Muntari. In fase offensiva mancherà il punto di riferimento Kakà, giocatore importante per l’economia della squadra, che con i suoi movimenti da sinistra spacca spesso le difese avversarie. E’ un’assenza importante e positiva per il Napoli, che soffre giocatori del genere, come Bonaventura nel disgraziato match di Bergamo. A prendere le sue veci sarà Honda, meno mobile del brasiliano, mentre sulla trequarti Montolivo sarà importante in fase di non possesso, ma non può garantire ritmo, velocità ed imprevedibilità. La lentezza dell’ex Fiorentina potrebbe penalizzare i rossoneri. Potrebbe dunque essere la partita perfetta per tornare alla vittoria, dato che il Milan lascia molti spazi, gioca e fa giocare. La squadra di Seedorf può fare male in fase offensiva, ma la maggiore qualità del Napoli dovrebbe prendere il sopravvento.

NAPOLI – Benitez non dovrebbe risparmiare gli uomini migliori nonostante l’imminente impegno di Coppa Italia di mercoledì contro la Roma: a difendere la porta di Reina ci saranno Maggio, Fernandez, Albiol e Ghoulam, scelte obbligate viste le assenze dell’acciaccato Reveillere, dei lungodegenti Zuniga e Mesto e di Henrique, fermato ancora dalla burocrazia. A centrocampo dovrebbero essere riconfermati Jorginho ed Inler, con Behrami e Dzemaili che scalpitano dalla panchina, mentre alle spalle di Higuain sono sicuri del posto Callejon e Mertens e a contendersi l’ultimo posto disponibile ci sono Hamsik, Insigne e Pandev. Arbitro del match Davide Massa d’Imperia.

A cura di Dario Gambardella


Laureando in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, diplomato al Liceo Classico Jacopo Sannazaro. Dal 2011 collabora con la Redazione del programma TV Golden Gol di Mario Cacciatore, visibile su Tele A+ e Tv Capital e con IamNaples.it, cura l’organizzazione del torneo universitario di calcio a 8 “UniConfederation League”. Appassionato di tutti gli sport, in particolare calcio, tennis e pallacanestro, ama particolarmente il calcio minore, soprattutto quello campano. Il suo obiettivo massimo è formarsi nel giornalismo sportivo.

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google