Napoli piccolo con le grandi. Limiti di personalità e una rosa non completa frenano gli azzurri

Napoli ancora rimandato all’esame di maturità. Uno stop pesante al momento di spiccare il volo. Contro la Juve esattamente come a Londra contro l’Arsenal, approccio sbagliato alla gara e mancanza della giusta personalità. Una crescita a livello mentale che va ancora completata, in trasferta, nonostante la ventata d’entusiasmo e d’esperienza portata da Benitez e le sue vittorie a livello internazionale. Napoli sconfitto dalla Juve, anche se in maniera diversa aveva già perso a Roma: contro le due squadre più forti del campionato sono arrivati i due ko.
Nelle tre trasferte più importanti della stagione, o meglio nei tre esami fin qui più complicati il Napoli ha perso tre volte su tre, nessun gol all’attivo e sette al passivo. Numeri indubbiamente negativi che testimoniano le difficoltà evidenziate dagli azzurri contro gli avversari meglio attrezzati.
Il Napoli si è fermato quando l’asticella si è alzata. Limiti di personalità innanzitutto, di squadra e dei singoli, ancora una volta Hamsik, capitano e tra i più rappresentativi, ha fallito un esame di primo livello. Alla base c’è la mentalità, l’approccio sbagliato, gli azzurri sovrastati dal punto di vista del furore agonistico e soprattutto dai ritmi forsennati della Juve. Anche atleticamente i bianconeri in questa fase sono sembrati molto più pronti degli azzurri, spesso primi sui palloni e vincitori dei contrasti. E poi l’aspetto tattico, la nuova mentalità di Rafa che non ammette deroghe anche contro squadroni come la Juve. Con tutte le possibili conseguenze negative.
Benitez non ha rinunciato ai quattro attaccanti e il Napoli è stato sempre in inferiorità numerica a centrocampo, come era prevedibile anche alla vigilia. Contro Pogba, Pirlo e Vidal gli svizzeri Inler e Behrami sono andati costantemente in affanno anche perchè Hamsik aveva un compito solo parziale di abbassarsi a centrocampo o comunque da seguire il regista della nazionale azzurra. Il Napoli in fase di non possesso si difende con il 4-4-2 e quindi la Juve era molto spesso con l’uomo in più considerando la spinta sugli esterni a turno di Isla e Asamoah.
E poi la qualità della rosa. Quella del Napoli va completata a gennaio. Necessario l’intervento in difesa con un altro centrale di affidabilità in attesa che possa tornare in campo Britos, che si è rivisto in panchina contro la Juve: tra gli obiettivi ci sono i due difensori del Liverpool, Skrtel e Agger. Per Mascherano se ne potrebbe riparlare a giugno prossimo, il Barcellona, infatti, non ha intenzione di privarsene a gennaio. Sugli esterni l’intervento è stato già effettuato: preso Reveillere, il francese svincolato dal Lione, può giocare a destra ma anche sull’altro lato. Ieri ha cominciato gli allenamenti a Castelvolturno, questa sosta servirà per rimettersi al passo degli altri azzurri da un punto di vista atletico. Non gioca una partita ufficiale da maggio e sarà necessario per lui svolgere un lavoro mirato. Un altro esterno nel mirino è Antonelli del Genoa, già cercato l’anno scorso durante il mercato estivo.
Altro reparto da rinforzare è il centrocampo, c’è bisogno di ricambi per Inler e Behrami, nella lista del direttore sportivo Bigon c’è Fernando, brasiliano del Porto. Sempre minori le possibilità di arrivare a Gonalons del Lione, primo vero obiettivo del club azzurro.
In attacco non sono previsti altri movimenti perchè l’intenzione è di proseguire con Zapata come vice Higuain. Sugli esterni Benitez ha numerose soluzioni e quindi è ampiamente coperto.

Fonte: Il Mattino

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.