Napoli – Porto, caos biglietti: la società fa chiarezza e predispone due soluzioni

Napoli – Porto, caos biglietti: la società fa chiarezza e predispone due soluzioni

L’amore per il Napoli, un complesso impianto organizzativo modificato in poche ore, qualche disservizio e le conseguenti lamentele: tutto accade per la vendita dei biglietti per Napoli-Porto.
La passione emerge nelle cifre: 12mila tagliandi staccati, sino a ieri, con un picco di vendite di 5mila biglietti solo venerdì. Non sono, tuttavia, mancate le lamentele dopo la decisione di De Laurentiis di giovedì scorso (prima della gara di Oporto) di abbassare sensibilmente il costo del biglietto, dimezzando, per esempio, da 18 a 9 euro quello delle curve. Ne è conseguita una complessa procedura di rimborso per gli abbonati che avevano già acquistato, esercitando il diritto di prelazione, diverse migliaia di tagliandi.
Tre le opzioni possibili: la restituzione dei soldi; l’acquisto di un biglietto, per un amico, per la gara Napoli-Fiorentina; il parziale rimborso con il contestuale acquisto del ticket dello stesso settore a prezzo ribassato. Proprio per quest’ultima operazione sono emersi alcuni disservizi. Molti abbonati hanno evidenziato l’impossibilità di acquistare contestualmente il tagliando di curva, per esempio, perché il settore risulterebbe già esaurito. Tra i malcapitati c’è anche Dario Scalabrini, ex presidente Ept di Napoli, da decenni abbonato di curva B. «Mi sono recato – racconta – presso la prevendita di via Imbriani ma, dopo l’annullamento del biglietto, non è stato possibile acquistarne un altro perché dal sistema risultava che il settore era già esaurito. Non è successo solo a me ma anche ad altri abbonati che erano in fila. Il rivenditore si è anche mortificato per l’accaduto, rimandandomi a martedì quando ci sarebbe stata la disponibilità di altre scorte di biglietti. Noi abbonati non vorremmo avere particolari privilegi ma neanche essere così bistrattati. Per principio non ho acquistato ticket di altri settori, da cliente dello spettacolo calcio sono molto deluso».
Il Napoli, con Alessandro Formisano, è molto vigile sulla questione: «Stiamo monitorando la situazione e abbiamo segnalato anche questo disservizio, che non ci risultava, a Lottomatica. In ogni caso abbiamo predisposto due punti di vendita speciali, presso la Macron di via Marino a Fuorigrotta e presso la Promos di via Merliani al Vomero, per offrire il massimo servizio ai nostri tifosi. Non dimentichiamo – ha concluso Formisano – che abbiamo reimpostato la procedura in poche ore. Ecco perché, per quanto ci risulta, gli abbonati possono tranquillamente annullare il tagliando e acquistarne un altro».

Fonte: Il Mattino


Si iscrive alla Facoltà di Lettere e Filosofia all’Università Federico II di Napoli. La letteratura e la storia spesso prendono corpo negli articoli che egli scrive per Iamnaples.it: numerosi sono le citazioni ed i riferimenti ai personaggi legati ad epoche passate che rivivono in quelli di oggi; il suo motto è “La storia ritorna e si rinnova”. Iamnaples.it è la sua prima collaborazione e il direttore Ciro Troise, è stata la prima persona a dargli una concreta possibilità di cimentarsi nel mondo dell’informazione.

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google