Napoli, si punta Dzeko! Torna di moda El Shaarawy

Vendere e ripartire. Tutto in poche ore. Finora il Napoli ha fatto la formica, ha blindato i suoi bilanci per i prossimi 2-3 anni, a patto di partecipare sempre alla Champions. È la grande sfida: coniugare i bilanci in ordine con l’efficienza sportiva. De Laurentiis ora va all’assalto di almeno tre top player. Uno dovrebbe averlo già in tasca: è Stevan Jovetic, l’asso montenegrino della Fiorentina che Della Valle ha promesso al patron azzurro anche perché disposto a pagarlo cash (e per questo potrebbe averlo per poco meno di 27 milioni di euro). Il manager di Jo-Jo, il potentissimo Ramadani (lo stesso di Behrami) ha però già fatto sapere che l’affare va in porto solo se la Juventus darà il via libera perché la punta dei viola ha molto più di una promessa con i bianconeri. Al giocatore andrebbe un quinquennale da 1,9 milioni a stagione. Jovetic tentenna.
Il Napoli incasserà 64 milioni dal Paris Saint Germain grazie alla cessione di Cavani e ha già in cassa i 30 milioni della Champions e i 15 legati alla passata stagione: per ora ha speso dieci milioni per Mertens, 5,5 per Rafael e poco altro.
Così il Napoli volta pagina e si tuffa nel futuro con una serie di mosse che vedono in prima battuta l’obiettivo di Edin Dzeko e con l’opportunità di prendere anche Leandro Damiao. Ma siamo agli inizi di una campagna di rifondazione che non prevede tempi lunghi. Ma la squadra azzurra cambia pelle. Le priorità: due attaccanti, un esterno destro, un centrocampista e un difensore centrale. Dodici milioni (la clausola rescissoria) vuole il Valencia per Rami, ma il Napoli non molla il Torino per Ogbonna, il nazionale di Prandelli: anche qui, i granata guardano con favore al club azzurro, ma Ogbonna ha l’accordo con la solita Juve pigliatutto. Bisogna attendere. Il patron azzurro spera in un ripensamento di Cairo per Alessio Cerci: il Toro ha già per due volte rifiutato l’offerta azzurra. Cellino sa che De Laurentiis attende una sua chiamata per Astori: l’offerta del Napoli è di 11 milioni.
Nomi altisonanti, da campioni, da investimenti milionari. Una delle suggestioni di De Laurentiis porta a El Shaarawy. Il Napoli tenta il Milan che quando vende i suoi pezzi migliori, ha bisogno di pensarci, ripensarci, parlare, metabolizzare e alla fine ritirarsi. Di solito il primo tentativo si conclude con un nulla di fatto, come è successo un mese fa. Ora il Napoli potrebbe tornare all’assalto. Parallelamente, viene constantemente monitorata la situazione di Dzeko per il quale bisogna però attendere che si chiarisca la questione tecnica del Manchester City. L’affare decolla solo se il costo del cartellino non andrà oltre gli 16-18 milioni. A spaventare, le richieste di Dzeko: vuole un quadriennale da 6 milioni netti a stagione. Oltre a un centravanti puro, arriverà una seconda punta. Nel mirino, oltre a Jo-Jo c’è anche Alexis Sanchez, ammesso che il Barcellona lo ceda (anche in prestito), vecchio pallino di De Laurentiis fin dai tempi dell’Udinese. Il Napoli si è messo in lista d’attesa: se il se il Barça vende, il Napoli sarà immediatamente interpellato. Bloccato Callejon dal Real Madrid. Troppi gli 8 milioni che il Palermo chiede per Hernandez. Più alla portata è Leandro Damiao, a patto che il Napoli sborsi i 22 milioni richiesti dall’Internacional.
Appena dietro l’altro gioiellino della Fiorentina, Adem Ljajic, il cui contratto scade nel 2014. I vertici azzurri hanno recentemente parlato con il procuratore di Ljajic (che è poi sempre Ramadani). Sul fronte francese, dove il ds Bigon attende di dare buone notizie a De Laurentiis per Gonalons, indicato da Benitez in persona. «Ora sono un giocatore del Lione, ma le cose possono cambiare nel giro di tre giorni». Il capitano dei transalpini vuole un contratto da 5 anni, con ingaggio a crescere partendo da 1,8 milioni. Al Lione offerti 11 milioni.
Il Napoli continua a puntare Candreva: Lotito ha gelato il sogno di Rafa, ma gli azzurri sono intenzionati a prendere la metà dell’ex juventino dall’Udinese per poi bussare alla porta dei biancocelesti. Rosati va al Sassuolo ed El Kaddouri al Torino.

Fonte: Il Mattino

La Redazione

L.C.

Tufano
Simon tech

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.