Napoli-Viktoria Plzen, in casa dell’avversario

Dopo una pausa poco più di due mesi torna l’Europa League ancora una volta al S. Paolo alle 19.00, così com’è stato nella prima fase a gironi. E arrivano a Fuorigrotta i cechi del Viktoria Plzen, al comando della classifica nella Gambrinus Liga con 31 punti, uno solo di vantaggio sugli inseguitori dello Sparta Praga. Ancora fermo il campionato nella Repubblica Ceca per la pausa invernale (l’ultima partita è stata disputata il 26 novembre scorso), ma gli uomini al comando di Pavel Vrba hanno ben sfruttato tutto questo tempo svolgendo una preparazione mirata in Turchia dove il clima è sicuramente più dolce, disputando 8 partite di cui ben 7 vittoriose. E infatti proprio nell’arco delle ultime due settimane l’undici della città della birra ha affrontato tre formazioni impegnative: il Levski di Sofia, contro il quale ha pareggiato per 3-3, poi il Lokomotiv Mosca e lo Slask Wroclav riuscendo ad imporsi su entrambe. Questo trittico di incontri è stato un buon test per portare la squadra slava al confronto europeo con gli azzurri, rispettati e tenuti in ottima considerazione, con il Matador Cavani e Marekiaro Hamsik in testa, così come espresso dal difensore Prochazka rientrante da un infortunio al ginocchio proprio nella tournée cipriota: “Il Napoli ha una grande forza offensiva, soprattutto con Cavani e Hamsik che saranno pronti a colpire sfruttando le ripartenze. Noi però non abbiamo paura, abbiamo sempre giocato contro le favorite”. Dal canto suo il tecnico Vrba conosce molto bene Marek Hamsik, essendo stato con lui nella nazionale slovacca in qualità di vice tecnico, ma ha dichiarato di voler tener d’occhio non solo il reparto d’attacco che giudica il migliore, ma tutto il collettivo azzurro, avendo provveduto a visionarlo sia con materiale registrato, sia inviando degli osservatori in loco. Intanto il tecnico ceco dovrà fare a meno di Duris costretto a stare a riposo almeno una settimana per colpa di un problema al legamento del ginocchio e per che per questo non si è aggregato alla trasferta partenopea. Il centrocampista Rajtoral dal canto suo si dice davvero emozionato per il duello che attende i suoi al S. Paolo: “Sono davvero ansioso per dopodomani, si sa, il nervosismo è tipico dei grandi eventi. Il Napoli è avvantaggiato perché il suo campionato è in corso, in più è secondo in classifica, ma non devono sottovalutarci, noi giocheremo un calcio aperto.”

Insomma il club boemo ha tutte le intenzioni di giocarsi le sue possibilità a Napoli, nel mercato di gennaio ha provveduto a rinforzarsi  acquistando il centrocampista Kovaric, il nazionale armeno Malakyan e l’attaccante Tecl per poter dare continuità al suo progetto in chiave europea. In questo ci crede anche il russo Adamov, arrivato in Boemia solo sei mesi fa: “Il Viktoria Plzen è una squadra che ha ottime possibilità di passare il turno, alla pari col Napoli. Inoltre gioca un ottimo calcio ed ha ampi margini ancora di crescita.” E mentre la squadra è arrivata nella giornata di oggi la tifoseria è protesa in questa avventura europea: si prevedono almeno 700 sostenitori in arrivo a Napoli, e ne hanno  ben donde! I rossoblù di Cechia hanno vissuto nel recente passato un periodo molto negativo culminato nel 2004 con la terza retrocessione consecutiva. Da allora, poi, il ritorno prima in piccolo, poi sempre più in grande alla ribalta del calcio nazionale ed internazionale: nel 2010  ecco la conquista della Coppa Nazionale e nel 2011 il titolo di  campione della Gambrinus Liga. Anche per gli avversari degli azzurri il 2004 è stato un anno cruciale, di rinascita, lo stesso anno che vide il Napoli Soccer muovere i primi timidi passi in serie C davanti a  46mila tifosi, più o meno lo  stesso numero che si prevede giovedì al S.Paolo, tifosi che lo stesso Vrba non vede l’ora di incontrare;  un buon assaggio potrebbe avvenire proprio la mattina del match quando lui stesso dirigerà l’allenamento dei suoi uomini sul terreno del Collana, lo stadio delle Tartarughine della Carpisa Yamamay.

Maria Villani

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.