Nenè: “Che iella, questo gol non vuole arrivare”

Ci hanno provato un po’ tutti, ma quelli che ci sono andati più vicino sono stati Nenè e Nainggolan, fermati solo dai legni di una porta che, ieri pomeriggio, sembrava stregata. Il Cagliari si è difeso con ordine ed ha lasciato solo poche occasioni al Napoli, ma allo stesso tempo ha costruito diverse palle-gol che non hanno avuto l’esito sperato dai ventimila del Sant’Elia.
  RAMMARICO – Sui piedi di Nenè è capitata la prima grande occasione, ma De Sanctis si è superato per rimediare ad un errore in uscita della sua difesa, ma nella ripresa è stata la traversa a salvarlo sulla zuccata del brasiliano che negli spogliatoi quasi non si dava pace. «Spero a Cesena di avere molte meno occasioni, magari di averne una sola, ma di realizzare un gol che valga per i tre punti. Non voglio che diventi un’ossessione perché il gol arriverà quando meno me lo aspetto, però ho bisogno di trovarlo al più presto. Nel frattempo continuerà a lavorare in settimana per correggere gli errori negli ultimi sedici metri». Alza le spalle quasi a voler sdrammatizzare un momento nel quale le cose non vanno bene, visto che Nenè è l’unico del reparto offensivo rossoblù a non aver trovato il primo sigillo stagionale. «E’ stato bravo il portiere nella prima occasione perché ha fatto una bella parata, ma non dimentichiamo che abbiamo giocato contro una squadra che fa la Champion’s. Fa parte del gioco, potevamo fare gol, non ci siamo riusciti, ma dobbiamo lo stesso guardare avanti con fiducia e cercare di far meglio già a Cesena. Contro a Napoli, oltre ad un buon intervento del portiere, l’errore è stato il mio quindi dovrò cercare di migliorare».

NAINGGOLAN – Se la prende, invece, con la sorte il centrocampista belga che è rimasto con il fiato sospeso per alcune frazioni di secondo quando, al 36′ del primo tempo, ha calciato di destro dal limite dell’area ed ha visto la palla stamparsi sulla traversa. «Con un po’ più di fortuna potevamo vincere per una rete a zero. Quando ho calciato la palla si stava abbassando e l’ho vista dentro, ma poi ha picchiato sulla traversa e speravo che cadesse oltre la linea, invece purtroppo non è andata bene» . Un pareggio che, però, non è certo da buttar via contro una formazione che ormai si è assestata nelle prime posizioni della graduatoria. «Va bene un punto contro una squadra forte come il Napoli però credo che alla luce delle occasioni viste sul campo credo che ne abbiamo perso due. Noi non cercavamo il pari, ma abbiamo provato in tutti i modi a vincerla questa partita. Non ci siamo riusciti e ora proveremo a rifarci a Cesena, anche se sappiamo che sarà un’altra battaglia».

 

La Redazione

A.S.

Fonte: Corriere dello Sport

 

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google