Niente Skrtel, nè Rami, nessun botto nell’ultimo giorno di mercato. Addio Calaiò, Dossena e Donadel

Né last minute, né low cost: niente, perché ormai il Napoli era già fatto e c’era poco da rimediare ma soprattutto perché bastava tutto quello che Marek Hamsik aveva dichiarato in patria, alla Pravida, diffondendo buon umore ovunque. «Sono felicissimo per quest’avvio di campionato. Benitez mi ha chiesto quindici gol ed io sento di potercela fare. Sono fiero di essere ritenuto un simbolo di questa città. E sulla classifica cannonieri non mi faccio illusioni: è bello essere il capocannoniere ma ora si sveglieranno gli attaccanti» . Qui Hamsik, a voi Napoli: però senza strafare, né esagerare, magari aspettando gennaio dopo aver verificato i margini di miglioramento dell’organico attuale, la sua capacità di crescita ed eventualmente le zone d’intervento. Però il mercato è altro ancora e in quella folla d’indemoniati, Riccardo Bigon s’è inventato il ruolo di «sfollagente» per liberare l’organico delle eccedenze.

NO SKRTEL – Il difensore che qualcuno s’aspetta avrebbe dovuto avere una sua fisicità, una sua «aggressività», una sua padronanza della difesa a quattro: insomma, un suo perché. E Martin Skrtel (29) è rimasto aggrappato sino all’ultimo momento ad una ipotesi da limare però assai improbabile: i quattro milioni di sterline d’ingaggio hanno rappresentato l’ostacolo insormontabile della prima ora e pure dell’ultima, nonostante al Liverpool fossero arrivati una serie di concorrenti. E invece Adil Rami (28) s’era già bruciato le proprie chanches con il primo no d’un mesetto fa: ora, se vorrà, e se servirà, se ne potrebbe riparlare a gennaio, ma con Skrtel sempre nettamente in vantaggio, perché a Benitez piace il red, che conosce a memoria le indicazioni tattiche dell’allenatore spagnolo.

VIAVAI – E allora, ricapitolando: Reina e Rafael tra i pali, per una spesa di circa cinque milioni e mezzo di euro; Albiol nel mezzo della difesa: e sono altri nove; il riscatto di Armero dall’Udinese: quattro e mezzo; Callejon e Mertens, per complessivi venti milioni circa; Zapata, costato intorno ai sette e Higuain che ne ha richiesti trentasette e tre di bonus da mettere in preventivo. A quel punto, e con questi movimenti, la scelta di indietreggiare, di tenersi il tesoretto di quegli oltre trenta milioni risparmiati rispetto al proclama presidenziale subito dopo la cessione-record di Cavani per 64 milioni di euro («avevo già messo in preventivo di investire sessanta milioni, ai quali aggiungerò questi») per gettarli sul tavolo tra quattro mesi; o anche di dare un’occhiata alle offerte per la mediana e per la retroguardia. Però solo profili altissimi: quindi Skrtel per la difesa, l’ultimo uomo (realmente) dei sogni rimasto a disposizione. Impossibile. Ed allora arrivederci all’anno nuovo, con il conto in banca che consentirà (consentirebbe) di procedere, nel caso in cui….

CIAO CIAO – E dunque Bigon s’è messo a lavorare sulle uscite, avendo qualche taglio da apportare alla rosa e – di conseguenza – pure al bilancio: Andrea Dossena ha trovato in fretta estimatori e lo ha fatto emigrando e stavolta con il conforto delle visite mediche, tornando in Inghilterra, al Sunderland, al servizio di Paolo Di Canio, in una squadra sempre più italiana; e poi Calaiò, che saluta per la seconda (e probabilmente definitiva) Napoli, spostandosi nella Genova rossoblù. Bye-bye anche per Donadel: va a Verona dopo due anni vuoti. I colpi sono in uscita.

Fonte: Corriere dello Sport.

La Redazione.

D.G.

 

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.