Numeri importanti negli ascolti per Benfica-Napoli: la partita è stata vista da più di 4 mln di spettatori

Il match di Champions League tra Benfica e Napoli è al terzo posto tra i match più visti in chiaro nel corso di questa stagione sportiva.

Ecco quanto riportato dal portale Calcio&Finanza in merito agli ascolti quasi da record della gara di Champions League tra BenficaNapoli di ieri sera: “Nell’ultima giornata dei gironi di Champions il match è stato visto da 4,35 milioni di spettatori per uno share complessivo del 16%. La partita si aggiudica il prime time e stacca di una manciata di spettatori la serie tv mandata in onda da Rai 1 ispirata al primo film di Pif: La mafia uccide solo d’estate si ferma a 4,27 milioni di spettatori davanti alla tv. La partita del Napoli, che ha vinto 2 a 1 in Portogallo e ha chiuso al primo posto il girone di Champions, è al terzo posto tra i match più visti in chiaro nel corso di questa stagione sportiva, alle spalle di Siviglia-Juventus e Lione-Juventus. Il 2 a 1 di Sarri a Lisbona fa meglio anche del debutto degli azzurri in Champions League di quest’anno a Kiev; in quell’occasione il Napoli era stato visto da 4,24 milioni di persone. Come ricorderete, Mediaset ha l’obbligo di trasmettere in chiaro un match per ogni giornata di UCL”. 

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.