Occhiuzzi e Porzio: «Strada dura ma vincente»

«Dai ragazzi, non mollate» non è soltanto un coro che allo stadio serve a incitare una squadra in difficoltà. È anche l’esortazione di due grandi campioni dello sport napoletano al Quarto dopo le ultime difficoltà registrate nella battaglia per la legalità della squadra anticamorra che gioca nel campionato di Promozione. Diego Occhiuzzi è il testimonial della formazione flegrea, Franco Porzio un campionissimo, olimpionico di pallanuoto ed oggi dirigente di una società, l’Acquachiara, che opera in zone difficili di Napoli ed ha dovuto combattere contro la diffidenza e la cultura dell’illegalità. «Tutto quello che posso dire ai ragazzi di Quarto – sottolinea Occhiuzzi, due medaglie olimpiche a Londra 2012 – è di non mollare, di guardare avanti con fiducia perché nulla li deve abbattere. La strada che hanno intrapreso è lunga, è dura, ma sicuramente sarà quella vincente. Ci può essere qualche difficoltà, qualche passaggio a vuoto. Ma l’obiettivo da raggiungere è troppo più importante».
A nord di Napoli, nella zona di San Rocco-Frullone, al confine con Scampia, Franco Porzio porta avanti da anni la stessa battaglia. «Oggi sono contento – afferma – perché all’inizio della nostra avventura ci siamo mossi tra la diffidenza di chi non ci guardava di buon occhio. Oggi siamo un punto di riferimento, un luogo di aggregazione per ragazzi che hanno davvero poco». I valori dello sport per la legalità. «Sicuramente – prosegue Occhiuzzi – lo sport aiuta a riconoscersi in regole, rispetto dell’avversario e dona dei principi che poi saranno utili per tutta la vita». Franco Porzio va oltre. «Sono gli esempi dello sport che permettono di vincere battaglie come queste. La sana competizione basata su regole certe è il miglior spot che si può fare per la legalità. Ai ragazzi di Quarto dico di non abbattersi se qualcosa va storto nel loro cammino. La maggioranza delle persone è con loro e questo non lo dovranno mai dimenticare».
Infine Occhiuzzi che rilancia una vecchia proposta: «Spero che la Nazionale di Prandelli arrivi prima possibile così da dare una ulteriore testimonianza di vicinanza a questa squadra».

Fonte: Il Mattino

La Redazione

M.V.

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.